Recensione del libro di Stephen Covey L'ottava regola

Recensione del libro di Stephen Covey L'ottava regola

 

 

L'ottava regola di Stephen Covey in sostanza è il seguito del long seller Le 7 regole per avere successo, libro che oramai molti anni sulle spalle, ma che è sempre vendutissimo.

In questo nuovo testo Stephen Covey aggiorna il discorso fatto a fine anni 80 ai tempi di oggi, sottolineando come l'esigenza di tecniche di motivazione e obiettivi è diventata sempre più importante, praticamente fondamentale in una società competitiva e confusa come quella di oggi.

Questo vale sia per l'ambito professionale-lavorativo, sia in chiave individuale, a livello di crescita personale, e non a caso l'importanza di avere idee ed obiettivi chiari è un punto sottolineato da molti coach di miglioramento personale.

Il fine de L'ottava regola è difatti quello di indicare ai propri lettori come raggiungere i propri obiettivi e la propria felicità.

L'idea di fondo è quella seguire la propria voce, ossia la propria indole e le proprie passioni, curandosi a 360 gradi: corpo, emozioni, mente, spirito.

Secondo Stephen Covey, infatti, è proprio la mancata realizzazione del proprio vero sè la principale causa di infelicità e insoddisfazione.

L'ottava regola è un libro chiaro e propositivo, che certamente merita di essere letto, mentre Stephen Covey si conferma autore ispirato e ispirante.

 

Fonte della recensione del libro di Stephen Covey L'ottava regola

Fonte: http://pnlapprendimentosviluppopersonale.blogspot.com/2011/06/lottava-regola-stephen-covey-obiettivi.html