Il 90 percento degli utenti inizia la propria navigazione facendo una ricerca, ed è per questo che nel digital marketing la seo è diventata così popolare.
postato da semseo il 10/03/2017
Categoria: Utilità - tags: comunicazione + seo + seo agency

La seo non è una disciplina recente, anche se è esplosa intorno al 2013 con l’aumento degli accessi ad internet. Il 90 percento degli utenti inizia la propria navigazione facendo una ricerca, ed è per questo che nel digital marketing la seo è diventata così popolare.

Essere posizionati nelle prime pagine dei motori di ricerca è senza alcun dubbio vantaggioso.
Infatti se la keyword per la quale siamo indicizzati è in target con gli obiettivi aziendali, l’azienda ne può trarre diversi benefici, sia immediati con l’aumento delle conversioni, sia in prospettiva con un incremento della brand awareness.

L’indicizzazione sui motori di ricerca è cambiata molto nel tempo, infatti se in precedenza bastava avere un quantitativo abbastanza consistente di link in ingresso oggi non è più cosi. E’ necessario ponderare i link uno ad uno e concentrarsi in particolar modo sui contenuti. Il reparto antispam di google in particolare si migliora di giorno in giorno, cercando di arginare il fenomeno dell’ascesa nelle serp si siti qualitativamente scarsi e che usano tecniche black hat.

Posizionarsi cosi sui motori di ricerca diventa sempre più sofisticato, c’è bisogno di qualità a tutti i livelli:

  • ·         User experience
  • ·         Navigazione
  • ·         Contenuti
  • ·         Html
  • ·         Meta

Essere ben indicizzati senza conversioni è praticamente inutile, cosi la pagina di atterraggio deve essere costruita per essere appetibile dai motori di ricerca ma soprattutto dagli utenti. L’esperienza utente è fondamentale, per avere un buon numero di utenti da ritorno, e una bassa frequenza di rimbalzo.

La navigazione deve essere intuibile, semplice, e l’utente deve capire rapidamente dove si trovano i contenuti che sta cercando. Per fare questo è necessario studiare approfonditamente l’architettura del sito in modo da diminuire i tassi di abbandono.

I contenuti devono essere lunghi e di qualità. Devono soddisfare le necessità del cliente e fornirgli tutte le informazioni necessarie, senza che debba ripetere una nuova ricerca.

L’html deve essere responsive, e deve contenere i titoli h1, sottotioli h2, ecc.

Il meta title e la meta description sono le prime cose che un utente vede nelle serp, percui devono contenere sia le parole chiave per quale vogliamo che la pagina si indicizzi, sia contenuti attrattivi per l’utente cosi da aumentare il numero di click.

Il content marketing è sicuramente una delle migliori soluzioni per essere indicizzati per molte keywords, attrarre utenti, e se il sito è ben fatto convertirli o affiliarli. Per fare questo occorre una strategia, e una programmazione in modo da abituare gli utenti alle uscite specialmente se vengono ridondate sui social network.

 

La seo è cambiata e si evolverà specialmente con la ricerca vocale, ed è per questo che non è detto che strategie attualmente efficaci lo siano anche nei prossimi anni. L’utilizzo del content marketing in un qualche modo ci prepara al futuro.

https://www.webcommunicationtools.com

Fonte: https://www.webcommunicationtools.com