L’Almo Collegio Borromeo ospiterà quest’anno cinque serate del festival La Milanesiana: si inizia domenica 4 luglio
postato da articolinews il 03/07/2020
Categoria: Cultura e Società - tags: almo collegio borromeo

"Devo ringraziare il Rettore Alberto Lolli per la sua straordinaria disponibilità e creatività e apertura nei confronti di questo Festival": sono le parole di Elisabetta Sgarbi, ideatrice del festival La Milanesiana che quest'anno verrà ospitato per 5 serate, dal 4 al 24 luglio, nel cortile dell'Almo Collegio Borromeo.

Almo Collegio Borromeo

La Milanesiana ospitata dall'Almo Collegio Borromeo

Un festival che spazia tra arte, cultura, musica, scienza e letteratura: la ventunesima edizione della Milanesiana si appresta a fare tappa presso l'Almo Collegio Borromeo, nel prestigioso cortile dell'istituzione. L'appuntamento è dal 4 al 24 luglio presso il maestoso cortile, gioiello architettonico risalente alla seconda metà del XVI secolo e opera dell'architetto Pellegrino Tibaldi. Il primo appuntamento, domenica 4 luglio, si apre con una serata dedicata a "Colori del romanzo", perfettamente in linea con il tema scelto per questa edizione: "I colori". Si prosegue con una serata dedicata al tema della Luce, per poi continuare con l'incontro "I colori della scienza: vaccini, virus, batteri, natura". Per il 20 luglio è prevista una lectio magistralis di Claudio Magris. La tappa presso il cortile dell'Almo Collegio Borromeo si conclude venerdì 24 con lo spettacolo di Vittorio Sgarbi intitolato "Leonardo". Il festival si svolge quest'anno in oltre 12 città italiane, con una speciale appendice dedicata all'Arte che avrà luogo dal 29 giugno al primo novembre. In programma ci sono un numero complessivo di oltre 40 incontri, con 115 ospiti italiani e internazionali e 5 mostre che interesseranno importanti città quali Milano, Pavia, Bormio, Monza, Ascoli Piceno e Napoli. "Devo ringraziare il Rettore Alberto Lolli per la sua straordinaria disponibilità e creatività e apertura nei confronti di questo Festival", ha dichiarato l'ideatrice Elisabetta Sgarbi: in seguito al successo dell'edizione passata, è stata presa la decisione di aumentare gli incontri in trasferta presso il Collegio Borromeo.

Almo Collegio Borromeo: la storia

L'Almo Collegio Borromeo è il collegio di merito più antico d'Italia: fondato nel 1561 da San Carlo, è nato con lo scopo di garantire agli studenti promettenti ma indigenti l'accesso presso l'Università di Pavia, luogo in cui tutt'oggi la fondazione ha mantenuto la sua sede. Il collegio è Ente morale a partire dal 1922. Attualmente l'Almo Collegio Borromeo è una fondazione privata, attiva in forma esclusivamente no profit: l'ente si rivolge agli studenti, ricercatori e docenti di tutto il mondo. Riconosciuto legalmente dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, il collegio è socio fondatore della Conferenza dei Collegi Universitari di Merito, oltre che dell'Istituto Universitario di Studi Superiori di Pavia (IUSS).

Fonte: https://www.professionistieaziende.it/almo_collegio_borromeo/almo_collegio_borromeo.php