Lo smaltimento dei detriti edili deve essere effettuato nel pieno rispetto delle normative vigenti. Quando si lavora nel settore dell’edilizia, si produce una grande quantità di rifiuti da smaltire.

L'ABC dello smaltimento calcinacci

postato da egramaglia il 06/07/2017
Categoria: Utilità - tags: edilizia + rifiuti edili + ritiro calcinacci + smaltimento calcinacci
Ritiro calcinacci Roma

Quando si lavora nel settore dell’edilizia, così come quando si procede a ristrutturazioni di unità immobiliare, si produce una grande quantità di rifiuti da smaltire. Tali rifiuti spaziano dai classici calcinacci al cartongesso, dal siporex alla guaina bituminosa, dai vari metalli all’asfalto o ai laterizi, derivanti da opere di demolizione o costruzione.

Lo smaltimento dei detriti edili deve essere effettuato nel pieno rispetto delle normative vigenti. Molto spesso in città accade di trovare vere e proprie discariche a cielo aperto in posti non autorizzati oppure di vedere accantonati accanto ai cassonetti rifiuti di ogni genere. Poiché l’abuso in materia di smaltimento dei detriti è ormai punibile penalmente o con sanzioni molto pesanti, è opportuno rivolgersi ad imprese specializzate nel ritiro e smaltimento di calcinacci e di altri rifiuti edili.

 

COME PROVVEDERE AL CORRETTO RITIRO E SMALTIMENTO DEI CALCINACCI?

 

La normativa vigente stabilisce che spetta a chi produce rifiuti edili il conseguente smaltimento. Sia che i lavori siano stati effettuati da un’azienda con il proprio cantiere, sia che siano stati effettuati da un cittadino privato, la quantità di calcinacci da smaltire è sempre abbondante ed occorre avere a disposizione i mezzi e le autorizzazioni adeguate per procedere all’operazione. Per questo motivo è opportuno rivolgersi ad imprese specializzate nel ritiro e smaltimento di calcinacci e altri rifiuti edili, correttamente iscritte all' Albo Nazionale dei Gestori Ambientali e che siano munite di macchinari e attrezzature all’avanguardia.

Se i rifiuti prodotti sono molti, alcune ditte offrono la possibilità di noleggiare cassoni scarrabili, al cui interno accumulare tutto il materiale di scarto prodotto. Una volta riempito il cassone, la stessa ditta provvede al ritiro dei calcinacci.

 

IN COSA CONSISTE LO SMALTIMENTO DEI CALCINACCI?

 

I calcinacci e i rifiuti edili prodotti in fase di demolizione e costruzione sono considerati rifiuti speciali. Bisogna, quindi, procedere al loro ritiro e conferimento in discarica oppure destinarli ad impianti per la trasformazione e il successivo riciclo.

Lo smaltimento dei calcinacci consiste nella loro polverizzazione. Successivamente, dai materiali ricavati, si vanno a separare gli elementi nocivi per l’ambiente (che andranno opportunamente smaltiti ed eliminati) da quelli riciclabili, che andranno riutilizzati in altre opere edili.

Per un corretto smaltimento di detriti è bene, quindi, affidarsi a ditte specializzate che si occupino del corretto ritiro e smaltimento.

 

Sul territorio romano, con un’esperienza di oltre quarant’anni alle spalle, BarCar srl si occupa del ritiro di calcinacci a Roma e dello smaltimento di ogni tipo di rifiuto derivante dal settore dell’edilizia.