L’intolleranza alimentare nei cani e nei gatti è un problema diffuso. Le manifestazioni possono essere CUTANEE o GASTROENETRICHE. Quelle cutanee comprendono prurito, eccessivo lambimento e...

Intolleranze alimentari

Intolleranze alimentari

L’intolleranza alimentare nei cani e nei gatti è un problema diffuso. Le manifestazioni possono essere CUTANEE o GASTROENETRICHE. Quelle cutanee comprendono prurito, eccessivo lambimento e mordicchiamento della cute con conseguente perdita di pelo in alcune aree del corpo, dermatiti di vario tipo, otiti e nel gatto anche lesioni sulle labbra. Le manifestazioni gastroenteriche, che possono coesistere oppure no con le manifestazioni cutanee, comprendono solitamente diarrea e occasionalmente anche disappetenza e vomito. Il vomito è un sintomo che verifico soprattutto nel gatto. Nel gatto persiano ho avuto modo inoltre di osservare emorragie rettali (un caso) e emorragie del cavo orale (un caso) che hanno risposto alla dieta ipoallergenica. Con Unipro per cani, è possibile prevenire i disturbi creati dall’intolleranza alimentare.Un Cibo monoproteico per cani contiene soltanto una proteina di origine animale, vale a dire un solo tipo di carne come ad esempio solo pollo, solo cavallo, solo agnello, solo pesce, ecc. In genere, i cibi per cani e gatti sia secchi che umidi contengono più di un tipo di carne. Se si analizzano gli ingredienti indicati nell’etichetta, è facile notare che il contenuto percentuale di proteina di origine animale è variegato. Nella maggioranza dei casi, il fatto che in un cibo siano presenti più tipi di carne non rappresenta alcun problema per l’alimentazione dell’animale, ma, in altri casi, possono però subentrare patologie derivanti da allergie o intolleranze alimentari, che si manifestano con sintomi intestinali, digestivi oppure cutanei.Come le persone, anche il gatto e il cane possono sviluppare intolleranza nei confronti di uno o più componenti della loro ABITUALE alimentazione. La comparsa dei primi sintomi è generalmente improvvisa: l’animale risulta improvvisamente intollerante a qualcosa che ha “sempre” mangiato. Le obiezioni più comuni del proprietario, quando inizio a spiegare i fondamenti dell'intolleranza alimentare, sono due: la prima è "ha sempre mangiato questa stessa cosa, quindi non può essere allergico proprio a questo". La seconda obiezione è "ho sempre variato le marche e i tipi di pappa, quindi non può essere allergico a niente". Dando un alimento Monoproteico cane, è possibile risolvere il problema delle intolleranze alimentari.