Franca Adelaide Amico è autrice di Myia e la Storia delle Storie da pochi giorni in libreria, un romanzo particolare nel quale Myia, personaggio-persona del romanzo, intreccia una serie di...

Franca Adelaide Amico è autrice di Myia e la Storia delle Storie da pochi giorni in libreria, un romanzo particolare nel quale Myia, personaggio-persona del romanzo, intreccia una serie di conversazioni con Xenia, la propria scrittrice.
Si creano un tal modo occasioni per poter narrare nuove storie.
Abbiamo intervistato l'autrice per scoprire e comprendere meglio le caratteristiche di questo romanzo. (L'intervista completa è sul Blog di Segmenti Editore).

D. Salutiamo Franca Adelaide Amico e la ringraziamo per la collaborazione, le chiediamo subito qual è la particolarità di questo romanzo?
R. La particolarità di questo romanzo sta principalmente nella struttura. Nel concetto di personaggio-persona che vive autonomamente e prepotentemente.

D. Come è strutturato?
R. È una struttura a cornice. Una macrostoria all'interno della quale si snodano tante piccole storie.

D. Cosa l'ha ispirata nella stesura di questi racconti?
R.  L'ispirazione è arrivata direttamente dal personaggio Myia che, secondo la mia concezione, appunto, vive in una sorta di oltremondo, insieme a tutti i personaggi che si incarnano e prendono vita manifestandosi spontaneamente al narratore.

D. Quali sono i personaggi principali e cosa li caratterizza?
R. Due sono i personaggi essenziali: Myia e Xenia, la narratrice. Rispettivamente, mittente e destinataria della narrazione.

D. Storie diverse una dall'altra, quali sono i temi ricorrenti?
R. Il tema ricorrente è la riflessione sui piccoli e grandi misteri della vita.

D. Quale storia per lei è più densa di significati?
R. Ogni storia, per me, presenta e offre un messaggio. Tanti piccoli frammenti di uno specchio in cui Myia e Xenia si riconoscono.

D. Come è nato questo romanzo?
R. La genesi del romanzo è la nascita stessa di Myia come personaggio. Attraverso l'ispirazione, il personaggio mi ha parlato. E io ho risposto. Il narratore  di storie non può che ubbidire a tale richiesta e a tale anelito alla vita da parte del personaggio.

D. A chi consiglia il libro?
R. È un libro per tutti e per tutte le età. È un dono che faccio a tutti coloro che vogliono riflettere. È un messaggio alle nuove generazioni perchè siano artefici del cambiamento.

Fonte: http://www.segmentieditore.it/le-novita/intervista-a-franca-adelaide-amico-autrice-di-myia-e-la-storia-delle-storie.html