L’Aceon è un medicinale per via orale prescritto per il trattamento dell’ipertensione e per le malattie a carico del cuore come l’insufficienza cardiaca congestizia e la malattia dell’arteria...
postato da lucaro79 il 29/09/2010
Categoria: Salute e Benessere - tags: ipertensione

L’Aceon è un medicinale per via orale prescritto per il trattamento dell’ipertensione e per le malattie a carico del cuore come l’insufficienza cardiaca congestizia e la malattia dell’arteria coronaria. Il medicinale è stato formulato originariamente a Slough, Berkshire, Inghilterra, nei laboratori di proprietà di una società farmaceutica francese noti come Laboratori Servier.

L’Aceon è un medicinale che può essere ottenuto esclusivamente dietro prescrizione medica. Rientra nella categoria Medicinali Generici di Assistenza Sanitaria. Il medicinale è disponibile con delle prescrizioni online, distribuite da farmacia on line e viene consegnato direttamente a casa dei pazienti.

Il Principio Attivo dell’Aceon

Il principio attivo contenuto nell’Aceon è conosciuto come Perindropil Erbumina. In paesi come l’Australia e la Gran Bretagna, l’ingrediente viene chiamato Perindropil Arginine. Si tratta di un acido Carbossilico la cui formula chimica è C19H32N2O5. Il Perindopril Erbumina si presenta sotto forma di polvere inodore (ma dal gusto acidogeno) – un composto granulare cristallino dal colore biancastro E’ inodore ma ha una sapore acidogeno

Il Perindopril Erbumina inibisce l’Enzima di Conversione dell’Angiotensina (ACE), detto anche Angiotensina II. Il Perindopril Erbumina blocca questo enzima. Gli alti livelli dei ACE nel corpo possono portare i pazienti a sviluppare patologie quali l’ipertensione, l’insufficienza cardiaca, e problemi renali.

Come Agisce il Medicinale

L’Aceon agisce inibendo l’ACE. Il medicinale riduce la concentrazione di Angiotensina II nel corpo del paziente. Provoca il rilassamento dei muscoli che circondano i vasi sanguigni, allargando muscoli e causando infine un abbassamento della pressione sanguigna.

L’Aceon è una compressa oblunga dal colore rosa-arancio. Su un lato della compressa, vi sono incise le lettere “ACN” seguite da un numero, che può essere 2, 4 o 8. I numeri rappresentano il dosaggio in milligrammi. Sull’altro lato della compressa, sono impresse due volte le lettere “SLV” – una su ogni lato della tacca. Nelle compresse di Aceon da 4mg e 8mg viene aggiunto l’ossido di ferro.

Programmi di Cura con l’Utilizzo dell’Aceon


I pazienti vengono sottoposti ad un trattamento con l’Aceon a seconda del genere di patologie mediche di cui soffrono. Di seguito riportiamo i programmi di cura prescritti a pazienti a cui sono stati diagnosticati l’ipertensione, la malattia del’arteria coronaria, e la malattia cardiaca congestizia.

Ai pazienti che soffrono di ipertensione, viene somministrata una dose di Aceon da 4 mg da prendere una volta al giorno per un mese. Dopo un mese, il dosaggio viene aumentato a 8 mg.

Ai pazienti che soffrono di malattia dell’arteria coronaria, viene somministrata una dose di Aceon da 4 mg da prendere una volta al giorno per 2 settimane. Dopo due settimane e a seconda delle condizioni di salute dei pazienti, il dosaggio viene aumentato ad 8 mg.

Ai pazienti che soffrono di malattia cardiaca congestizia, viene somministrata una dose di Aceon da 2 mg da prendere ogni giorno fino a quando la pressione sanguigna non si normalizza, dopo di che il dosaggio viene aumentato.

Tuttavia, a prescindere dal dosaggio o dalla patologia del paziente, si consiglia di prendere l’Aceon appena svegli al mattino prima di mangiare.

Effetti Collaterali dell’Aceon

Poiché l’Aceon è un medicinale utilizzato per curare malattie importanti, esso ha degli effetti collaterali proprio come altri medicinali potenti. La buona notizia è che gli effetti collaterali sono di poca importanza e non durano a lungo. Rash cutanei, prurito, tosse secca, vertigini, disturbi visivi, crampi muscolari, sensazione di formicolio, e disturbi del sonno sono solo alcuni degli effetti collaterali che possono verificarsi nei pazienti che assumono l’Aceon. Ai pazienti che hanno uno qualsiasi di questi effetti collaterali per periodi continuati o in maniera persistente  si consiglia di consultare immediatamente un dottore. Essi dovrebbero, comunque, continuare ad assumere l’Aceon fino a quando non riceveranno indicazioni diverse dal proprio medico.

Fonte: http://www.farmacia-ita.com/aceon/