I media tradizionali spostano gli equilibri del voto più dei New Media: Community, il gruppo guidato da Auro Palomba, ha condotto uno studio in merito
postato da aureteoffice il 20/04/2018
Categoria: Servizi - tags: auro palomba

Italiani al voto: i risultati dell'analisi condotta per La Stampa dalla realtà specializzata in ricerca a supporto della comunicazione di imprese e istituzioni di Community, gruppo leader nel reputation management fondato e guidato da Auro Palomba.

Auro Palomba, presidente Community

Politica e informazione: l'analisi di Community, gruppo di Auro Palomba

Italiani sempre più disinteressati alla politica? Lo studio di Community sembra smentire questa tesi. La divisione di Community - gruppo guidato da Auro Palomba - che si occupa di analisi a supporto della comunicazione di imprese e istituzioni, ha analizzato lo stato di salute dell'informazione politica in Italia, anche a livello di coinvolgimento dell'opinione pubblica. Pubblicato da La Stampa a febbraio, a un mese dalle elezioni del 4 marzo, il report mette in luce come più di un terzo degli italiani, il 37,1% del campione, creda di informarsi correttamente sui temi dell'agenda politica. Il 41,9% invece si dichiara attento, ma più distaccato. Dunque circa quattro italiani su cinque si lasciano coinvolgere dall'informazione politica: il 16% ha invece un'attenzione più discontinua mentre il 5% per ragioni di tempo o altro ne è completamente disinteressato. Andando più nel dettaglio, il centro di ricerca di Auro Palomba ha rilevato nella sua inchiesta che i più appassionati risultano essere i maschi adulti, con un livello di istruzione più alto e una coscienza di voto maggiormente marcata. Colpisce inoltre la scelta delle fonti informative: i canali tradizionali, gli Old Media, continuano ad essere il principale punto di riferimento, con i quotidiani (25,6%) davanti a Internet (22,4%) e alla tv (18,2%). Un dato che va associato alla perdita di importanza dei New Media, più diffusi tra giovani, studenti e indecisi. Interessante infine quanto emerso in merito alla formazione delle opinioni, su cui per il 21,1% influiscono le reti di Relazioni Sociali, mentre Internet continua ad aver peso soprattutto tra le nuove leve dell'elettorato.

Auro Palomba: la nascita del Think Tank di Community

Quella su politica e informazione è in ordine di tempo l'ultima analisi condotta da Community attraverso la sua divisione fondata da Auro Palomba nel 2001. L'esperto di comunicazione, dopo aver portato la sua società alla leadership nel reputation management, ha voluto potenziare ulteriormente l'offerta del gruppo orientandola sempre più alla global advisory: la società di ricerca di Community nasce proprio per "dare un volto alle evoluzioni della società e dell'economia" nell'ottica di dotare istituzioni e imprese di un'ulteriore opportunità per gestire al meglio la propria reputation, come ha spiegato più volte lo stesso Auro Palomba. Non a caso gli studi condotti in questi anni hanno permesso di inquadrare le trasformazioni economico-sociali che coinvolgono imprese, comunità e istituzioni, con particolare attenzione all'innovazione. La divisione di Community che si occupa di analisi e ricerca a supporto della comunicazione, rientra quindi nel piano che negli ultimi anni ha portato il gruppo a espandersi anche a livello internazionale, puntando su un'offerta in grado di abbracciare a 360 gradi la sfera della comunicazione.

Fonte: http://www.executivemanager.it/Auro-Palomba/