Presentato un nuovo portale web, una sorta di agenzia stampa per le news dei popoli indigeni da tutto il mondo... AIP... in contatto con oltre 2000 tribù

In collaborazione con LO SPIRITO DEL PIANETA la prima rete globale indigena di informazione: Assembly of indigenous peoples

postato da NewsRelease il 15/05/2017
Categoria: Estero - tags: eventi + festival + indigeni + informazione + news + notizia + notizie + nuovo sito + portale web + tribu dal mondo + wikipedia

Presentato un nuovo portale web... Una sorta di agenzia stampa per le news dei popoli indigeni da tutto il mondo...

All'interno verrà sviluppata anche una "wikipedia" dedicata a usi e costumi dei popoli indigeni...AIP...

in contatto con oltre 2000 tribù

 

 

In collaborazione con

LO SPIRITO DEL PIANETA

la prima rete globale indigena di informazione

Assembly of indigenous peoples

 

www.assemblyofindigenouspeoples.org

 

Facebook: assemblyofindigenouspeoples

 

Hanno partecipato:

 

IVANO CARCANO - direttore de LO SPIRITO DEL PIANETA;

 

ON. ELEONORA CIMBRO - Capogruppo in Commissione Esteri per Mdp, membro del Comitato Permanente alla Camera sui diritti umani, Membro della delegazione italiana al Consiglio d’Europa;

 

SIMAYIAI SUSAN MUTELEU - coordinatrice e responsabile dei rapporti con i popoli indigeni;

 

PARANIHIA WALKER - attivista neozelandese per i diritti dei Maoori che si è battuto per ottenere la legge che salvaguarda il fiume sacro per la sua popolazione (Whanganui);

 

Delegazione di alcuni studenti che stanno lavorando al sito;

 

Le dichiarazioni dei presenti

Ivano Carcano - “Qualche anno fa, durante il festival Lo spirito del pianeta, abbiamo costituito un’assemblea di popoli indigeni. Quello è stato il punto di partenza che ci ha portato poi a sviluppare l’idea e la realizzazione di questo sito, che si propone come una sorta di agenzia stampa dei popoli indigeni per divulgare notizie che hanno a che fare spesso con temi di rispetto dei diritti umani (calpestati nella maggior parte dei casi), con la scomparsa di culture millenarie (orali) che vengono relegate ai confini della nostra cultura occidentale. Tutto questo è inconcepibile. Il sito vuole essere un modo per dare voce a tutto questo, a ingiustizie che succedono sotto gli occhi di molti ma che non vengono raccontate dai nostri media. Può essere un modo per preservare anche le loro culture. Per questa ragione, oltre alle notizie, verrà sviluppato un progetto che è una sorta di Wikipedia che si concentra su usi, costumi e culture di questi popoli”.

 

Giulio Mazzenti (studente che partecipa al progetto di alternanza studio lavoro per lo sviluppo del sito, insieme ad Alessandro Ghilardi, Daniele Dionisi, Trong Kien Toung e Letizia Pallone) - “Abbiamo aderito al progetto per metterci in gioco, per cercare di aprire nuove porte verso culture a noi sconosciute, spesso affascinanti. Abbiamo finora creato una rete di contatti che ha varcato la soglia delle 200 tribù… E il lavoro procede. Tutti questi contatti ci permetteranno di avere in tempo reale notizie dai popoli indigeni e allo stesso tempo ci permetteranno di fare lavoro di ricerca sui loro usi e costumi e sviluppare una sorta di encliclopedia on line dei popoli”.

 

 

CHE COS’E’ LA PIATTAFORMA?

La PIATTAFORMA è uno spazio virtuale che conterrà informazioni, problematiche ambientali e culturali legate a tutte le popolazioni indigene del globo.

Vi si potranno trovare i contatti dei gruppi, comunità o singoli indigeni che collaboreranno al contenuto di questa Piattaforma.

In questo modo il progetto virtuale diventerà un imbuto per tutti coloro che vorranno saperne di più riguardo al mondo indigeno ed ambientale, scambiare informazioni, sentirsi meno soli diventando un'unica voce, che non potrà più essere inascoltata.

Ci sarà una prima parte, dove sui principali social si pubblicheranno le news, e una seconda parte (sito dedicato), dove le notizie saranno approfondite, tradotte, e dove saranno inserite, interviste o informazioni delle varie comunità del pianeta, una sorta di biblioteca di conoscenza, raccontata direttamente da coloro che ne hanno il diritto.

 

Chi STA’ LAVORANDO ALLA PIATTAFORMA?

Il progetto coinvolge ragazzi delle scuole, che vogliono approfondire il mondo umanistico, linguistico ed informatico. Questi potranno: sviluppare le loro capacità dal punto di vista di ricerca di informazioni, migliorare le lingue studiate, accrescere l’utilizzo dei mezzi di comunicazione telematici. Mentre il mondo giornalistico e le persone comuni, avranno la possibilità di conoscere ciò che ora è oscuro. (Non siamo responsabili di ciò che è successo nel passato, ma di ciò che sta’ succedendo ora sì).

I ragazzi coinvolti sono suddivisi in tre gruppi in base alla mansione assegnata.

 

QUALI SONO LE FASI DI SVILUPPO DELLA PIATTAFORMA?

Per creare il contenuto del progetto, si sono suddivise tre fasi principali:

 

-       RICERCA MEDIATICA i ragazzi sviluppano un lavoro di ricerca dal punto di vista di informazioni ambientale e culturale, cercando persone e gruppi da contattare per “recuperare” informazioni. Creazione di una mail list

 

-       PARTE GIORNALISTICA questi ragazzi attiveranno un primo contatto con le persone contenute nella mail list e avranno il compito di presentare agli indigeni che cosa è Lo spirito del Pianeta e la piattaforma, come opera, dove si trova ecc… successivamente chiedere se sono disponibili a collaborare con la Piattaforma e successivamente raccogliere informazioni più specifiche riguardo ad eventuali problematiche ambientali e culturali.
VERIFICA DELLE INFORMAZIONI OTTENUTE

 

-       TRADUZIONE DOCUMENTI una volta verificate le informazioni raccolte, i ragazzi dovranno tradurre i documenti nelle varie lingue: inglese, spagnolo e francese.
PUBBLICAZIONE DEI DOCUMENTI TRADOTTI SULLA PIATTAFORMA

 

Ufficio stampa Lunatik – Gpaolo Giabini 339 4924559