Le giornate grigie d'autunno, l’immersione nel lavoro dopo una vacanza estiva, il soggiorno permanente e i problemi di lavoro sono il motivo per la malinconia. Tuttavia, questa malinconia non si...
postato da andrealongo il 08/11/2010
Categoria: Salute e Benessere - tags: depressione + malattie + malinconia + stress + tristezza

Le giornate grigie d'autunno, l’immersione nel lavoro dopo una vacanza estiva, il soggiorno permanente e i problemi di lavoro sono il motivo per la malinconia. Tuttavia, questa malinconia non si finisce con la fine del freddo, ma diventa annuale, passando spesso nella condizione più grave - la depressione.


Il mondo moderno è costruito sulla fretta, le persone sono oberati dal lavoro dalla mattina fino alla notte, diventano ritirate, ansiose. Non usciamo da condizioni di stress e non notiamo come lo stress influenza negativamente sul nostro corpo.

Un decennio fa, i ricercatori hanno scoperto che i disturbi neurologici, in particolare depressione, sono la causa, il catalizzatore di molte malattie: indigestione, malattie delle articolazioni, disturbi cardiaci, impotenza. Questo si spiega con il fatto che durante periodi di stress il corpo è debole, non in grado di resistere sufficientemente le malattie e non produce i materiali utili e necessari.

Come combattere contro lo stress e la depressione?

Difficile rispondere la questione. Le cause di questi stati sono differenti per ogni persona. Tuttavia, ci sono i consigli generali come proteggersi da stress.

L'esercizi fisici. In questo caso, tutta l'energia negativa accumulata nel tuo corpo lascia lo sforzo fisico.

Le passeggiate ai piedi danno anche un effetto positivo sulla vostra condizione per dimenticare i problemi.

Un altro dei farmaci dalla tristezza è il cioccolato. Come sapete, dolce è una occasione per l'ormone della felicità.

Cambiare la situazione, almeno temporaneamente. Prendere una vacanza per una settimana e partire per quattro giorni nei paesi caldi.

Ricordate che le cellule nervose non si rigenerano.

Fonte: http://www.impotenzamaschile.org/