Recensione del romanzo di Orson Scott Card Il settimo figlio

Orson Scott Card - Il settimo figlio

Recensione del romanzo di Orson Scott Card Il settimo figlio

 

 

Sino a questo momento ho già letto addirittura nove libri di Orson Scott Card, uno scrittore che, va da sè, apprezzo molto: la lista comprende i vari Il gioco di Ender, Il riscatto di Ender, Ender III - Xenocidio, E per noi le stelle, Il custode dell'uomo, Domani le stelle, I ribelli di Treason, I giorni del cervo, nonchè la mia ultima lettura, ossia Il settimo figlio, libro col quale cui O.S. Card ha cominciato il ciclo di Alvin il Costruttore.

Ecco la sintesi della trama: siamo nell'America del Nord di un paio di secoli fa, ma in un'America alternativa, sia perchè la storia non si è evoluta come "da noi", sia perchè si tratta di un mondo magico, tra particolari talenti, magia, talismani, etc.

La storia segue le vicende di Alvin Miller Junior, settimo figlio maschio di un settimo figlio maschio, e per questo dotato di grandi doni.

Il settimo figlio, come tutti i libri di Orson Scott Card, ha un focus di tipo psicologico e relazionale. Proprio i personaggi, i dialoghi e i rapporti tra di loro sono il nucleo della storia, che ri fa leggere bene e volentieri.

Anche se, senza dubbio, siamo un paio di gradini sotto Il gioco di Ender... ma per il semplice fatto che Il gioco di Ender sta un paio di gradini sopra praticamente chiunque.

In definitiva, Orson Scott Card si conferma scrittore dotato e capace.

 

Fonte della recensione del romanzo di Orson Scott Card Il settimo figlio

Fonte: http://libriromanzi.blogspot.com/2011/04/il-settimo-figlio-orson-scott-card.html