Si terrà dal 20 al 26 ottobre la quattordicesima edizione del Reggio Film Festival. Fra gli ospiti di questa quattordicesima edizione: Sabrina Impacciatore e Peter Faulkner

Il Reggio Film Festival racconta l’Attesa: 1500 cortometraggi da tutto il mondo

postato da Studioalfa il 21/10/2015
Categoria: Cinema - tags: festival + film + reggio emilia
attesa

Si terrà dal 20 al 26 ottobre la quattordicesima edizione del Reggio Film Festival(www.reggiofilmfestival.com), il noto festival e concorso internazionale dedicato al vasto universo dei cortometraggi realizzato dall’Associazione Cine Club Reggio con il supporto del Comune di Reggio Emilia e diretto da Alessandro Scillitani. Tema di quest’anno è l’Attesa, un argomento intrinseco e connaturato al tempo del racconto cinematografico.

Delle oltre 1500 opere arrivate da ogni parte del mondo, ne sono state selezionate 94 di altissima qualità, rappresentative della cultura filmica di molti paesi tra cui: Iran, Giappone, Myanmar, Repubblica Ceca, Estonia, Lituania, Lettonia, Norvegia, Finlandia, Argentina.

Numerose le sedi reggiane coinvolte nell’evento: la Fonderia39, il Cinema Alcorso, lo Spazio Gerra, il City-in, Biosteria Ghirba, gli Atelier Duegobbitre, l’Impact-Hub.

Un festival che gode del contributo della Regione Emilia Romagna e del Comune di Reggio Emilia ed è promosso dalla FEDIC Federazione Italiana Cineclub con la collaborazione dell’Università degli Studi di Modena e Reggio e della Fondazione Nazionale della compagnia di Danza Aterballetto.

Gli eventi della manifestazione saranno preceduti da un’importante anteprima venerdì 16 ottobre alle 17.30 presso il Planisfero della Biblioteca Panizzi: in programma, infatti, una serata intitolata Corti planetari in cui, in attesa del festival vero e proprio, saranno presentati alcuni dei corti più divertenti e apprezzati delle scorse edizioni, disponibili al prestito gratuito nelle biblioteche della città e in varie biblioteche della provincia. “Tanta affluenza di materiale, veramente da tutto il mondo, è il segno evidente di un genere, uello del corto, che sta avendo un successo sempre più dilagante. Lo dimostra anche la frequenza sempre maggiore di pubblico al festival in questi ultimi anni – ha spiegato il Direttore Artistico Alessandro Scillitani. Per più ragioni: perché costa di meno, perché permette in tempi rapidi realizzazioni spesso argute. È arrivato il momento che reti televisive e sale cinematografiche inizino a programmare questi contenuti. Che peraltro rispondono birllantemente alle esigenze di velocità da parte dell’utente medio.”

Il festival aprirà ufficialmente martedì 20 ottobre alle 19.00 con un aperitivo inaugurale alla Biosteria Ghirba e con un DJ-set di musica in-attesa.

Tanti gli ospiti di questa edizione, a cominciare dalla nota attrice Sabrina Impacciatore interprete di un cortometraggio, Ad Esempio, in concorso nella sezione a tema. La poliedrica madrina del Reggio Film Festival 2015 interverrà in apertura della serata di mercoledì 21 al Cinema Alcorso.

La sede principale del festival di quest’anno sarà la Fonderia39. Fra i principali appuntamenti ospitati in questo bellissimo spazio ricordiamo: venerdì 23, in apertura della serata di proiezioni, la Compagnia di Danza Aterballetto proporrà lo spettacolo SENTieri. Il pomeriggio di sabato 24 ci sarà la presentazione del libro I 100 colpi di Hollywood Party, che celebra i 20 anni della trasmissione radiofonica omonima, con la partecipazione straordinaria del regista e conduttore del programma Alessandro Boschi.

Tra le presenze internazionali di quest’anno, il noto attore inglese Peter Faulkner, interprete di alcuni cortometraggi straordinari, tra cui il meraviglioso All the Pain in the World diretto da Tommaso Pitta, anch’egli ospite del festival nel pomeriggio di domenica 25.

Fra gli ospiti anche la casa di produzione francese Affreux, Sales & Mechants, che realizza corti e lungometraggi tra cui Rien ne Peut t’arrêter (2014) e I’m a Sharpener (2013). A rappresentare questa importante realtà parigina saranno il produttore Vladimir Feral e il regista Alexandre Labarussiat autore, fra gli altri, del commovente e onirico corto La Ville est Calme.

Il ricco programma di quest’anno prevede anche un incontro dal titolo Srebrenica 20 anni dopo il massacro al quale interverranno il regista bosniaco Ado Hasanovic, l’attrice Nela Lucic, l’autrice e attrice Roberta Biagiarelli, la giornalista Valentina Barbieri e altri ospiti.

Nel pomeriggio di sabato 24 saranno proposti anche gli spot che hanno partecipato al bando per giovani videomakers La differenza è creativa sul tema delle discriminazioni di genere.

Lo Spazio Gerra giovedì 22 ospiterà una serata dedicata ai filmmaker reggiani e alle loro realizzazioni, tra cui Damiano Debbi, Auro Franzoni, Alberto Gemmi, Mirco Marmiroli, Vanni Giannotti, Andrea Ferri, Fabian Ribezzo.

Nello stesso Spazio Gerra avrà luogo la kermesse conclusiva del festival, con ospiti a sorpresa, premiazione e proiezione dei corti vincitori.

Un altro luogo coinvolto sarà il City-In, in cui giovedì 22 verrà proposta una serata di letture e di videopoesia a cura di Daniela Rossi, con Enzo Campi e altri ospiti, intitolata Protagonisti del Novecento Letterario. Nello stesso luogo, venerdì e sabato verranno proiettati alcuni corti della selezione ufficiale.

Sono previsti anche incontri speciali per i bambini: all’Impact-Hub domenica 25 alle 10.30 verranno proiettati corti di animazione internazionali adatti a grandi e piccini. Agli Atelier di via dei Due Gobbi 3 dalle 18.00 di sabato 24 verranno presentati i cortometraggi ideati e realizzati da bambine e bambini di 5 anni della scuola comunale dell’infanzia Robinson.

La partecipazione a tutti gli eventi è gratuita, ad eccezione della serata di venerdì 23 ottobre in Fonderia39 in cui il costo è di 5 euro e per la quale è consigliata la prenotazione al numero 0522 273011.

Grande novità di questa edizione sono i Workshop del Reggio Film Festival.

Un corso di Critica Cinematografica condotto da Ivan Moliterni (Bobbio Film Festival di Marco Bellocchio), un serio approfondimento per analizzare un film, interpretarlo, leggere i generi, e un corso di Sceneggiatura condotto da Demetrio Salvi (docente presso la Scuola di Cinema Sentieri Selvaggi).

I corsi sono a pagamento e si svolgeranno in contemporanea con la manifestazione.

Per informazioni ed iscrizioni 328 2716676 – info@reggiofilmfestival.com