Il metodo pilates, disciplina mirata alla fluidità dei movimenti in armonia con la mente. Consapevolezza dello stato fisico per migliorare lo stile di vita, flessibilità,allungamento e...

Il Pilates: allenamento mirato alla fluidità dei movimenti in armonia con lo spirito

postato da Marta il 20/02/2010
Categoria: Salute e Benessere - tags: allungamento + benessere + fisico + flessibilita + mentale + pilates + stretching
Esercizio Pilates

Il metodo Pilates è sempre più diffuso tra i personaggi del jet set internazionale,che si affidano a questa ginnastica per migliorare le prestazioni fisiche e rimanere in forma.
Il successo di tale disciplina è dovuto alla sinergia di corpo e mente.Nello specifico, permette l'allungamento, la flessibilità e la tonificazione dei grandi muscoli, agendo su quelli più piccoli e interni, che ci consentono di mantenere una corretta postura del corpo e un allineamento armonioso della colonna vertebrale.

Ogni seduta di allenamento prevede una fase iniziale di stretching per riscaldare la muscolatura, e successivamente si ha una fase di defaticamento per evitare strappi o stiramenti.

Il padre Joseph Hubertus Pilates era convinto che, agendo sul coordinamento dei movimenti, ma sopratutto sulla consapevolezza del nostro stato fisico, fosse possibile migliorare la qualità della vita. Le sue principali fonti d'ispirazione erano legate alle tradizioni orientali, da cui apprese l'armonia, la fluidità e le tecniche di respirazione. La particolarità della dottrina risiede nel fatto che ogni singolo movimento trae origine da un centro di energia interna ( Powerhouse), che poi si irradia verso l'esterno. L'aspetto fondamentale è la costanza, si consiglia di dedicarcisi almeno due volte a settimana.

Praticando il pilates si ottiene oltre ad un fisico tonico, dei miglioramenti immediati sul piano muscolare-articolare e si favorisce la riabilitazione nelle patologie vere e proprie. Lo scopo primario  è il rinforzo e la stabilizzazione della colonna vertebrale attraverso il lavoro di allungamento degli arti e la tonificazione dei muscoli corrispondenti.

In questo modo ogni fascia muscolare contribuisce all'armonia e dell'insieme per ottenere una schiena sana e strutturata. Circa quindici milioni di italiani soffrono di mal di schiena in modo più o meno grave, causato principalmente dalla cattiva postura della colonna vertebrale. Vediamo di conoscere meglio questa zona del corpo umano e di, conseguenza, le cause e i sintomi del dolore. La colonna vertebrale è un tubo semirigido costituito da 33 anelli ossei, chiamate vertebre.
Partendo dall'alto, troviamo 7 vertebre cervicale, 12 toraciche o dorsali, 5 lombari e 4 coccigee.Le vertebre sono unite da dischi ammortizzatori.
Questi sono formati da una porzione centrale, il nucleo polposo, e una periferica, l'anello fibroso. Il nucleo polposo si compone di una sostanza gelatinosa e agisce da ammortizzatore.
All'interno di questo tubo è contenuto il midollo spinale,un tessuto nervoso in tutto simile alla materia cerebrale, quindi delicata e preziosa, da cui si dipartono le radici nervose che vanno a innervare il corpo.

Tutti i movimenti dell'organismo implicano la colonna vertebrale in modo diretto,le quattro curve fisiologiche alternate della spina dorsale sono le responsabili dell'elasticità e della solidità della colonna.

Con il pilates si diminuiscono i vizi posturali responsabili di tensioni, contratture e atrofia muscolare, molto importante è muoversi riuscendo a praticare la dissociazione degli arti superiori della colona favorisce un corretto rinforzo dei muscoli dorsali interessati, senza esercitare carichi errati sui muscoli attigui