Nel 2001 l’Institute of Medicine identificava sei dimensioni per valutare la qualità dell’assistenza sanitaria: sicurezza, efficacia, efficienza, tempestività, equità e assistenza centrata sul...

Nel 2001 l’Institute of Medicine identificava sei dimensioni per valutare la qualità dell’assistenza sanitaria: sicurezza, efficacia, efficienza, tempestività, equità e assistenza centrata sul paziente, che “rispetta le preferenze, i bisogni e i valori del paziente individuale e assicura che siano tali valori a guidare tutte le decisioni cliniche. Secondo questa definizione, l’assistenza centrata sul paziente richiede diversi strumenti integrati per consentire al medico di prendere decisioni cliniche condivise con il paziente: il miglioramento dell’alfabetizzazione sanitaria attraverso l’informazione e la formazione, il coordinamento e l’integrazione delle cure, il supporto emotivo e l’assistenza ...

Fonte: http://www.evidence.it/articolodettaglio/209/it/361/il-paziente-%C3%A8-soddisfatto-si-ma-costa-troppo-e-sta-peggio/articolo