Il pasticcio si poteva evitare.
postato da BEZZIFER il 20/12/2017
Categoria: Italia - tags: politica

Il pasticcio si poteva evitare. bastava dare il Si al referendum per la semplificazione del sistema parlamentare

Pubblicato il 20 dicembre 2017

Elezioni e scenari, FAQ.Brevi domande e risposte sul casino politico e sugli scenari futuri. Soggettive, come sempre. Ma forse utili a fare un po’ di chiarezza almeno su alcuni punti. Le mie scuse in anticipo a chi conosceva già tutte le cose qui di seguito.

http://gilioli.blogautore.espresso.repubblica.it/2017/12/18/elezioni-e-scenari-faq/

 

Risultati immagini per Si il pasticcio si poteva evitare. bastava dare il Si al referendum per la semplificazione del sistema parlamentare

Fatemi capire…Ma vi masturbate ancora con questi tatticismi?Di meglio non avete…
Annoiate…Ci credo che i vostri figli emigrano…Del resto siete pensionati retributivi…
L’unica vostra fatica nella vita e’ di avere messo una crocetta su simboli di partiti che si sono venduti il paese…il lavoro ve lo hanno regalato…Almeno loro hanno sistemato i loro cari…Anche voi nella stessa situazione? e noto che manca la domanda (e quindi la risposta) più importante. Provo a metterla io “diamine, che pasticcio! ma non c’era modo di evitarlo?”. “beh, il pasticcio c’è un po’in tutta europa. di evitarlo del tutto magari no, ma di limitarlo… sicuramente si si.
Si poteva ad esempio far vincere il “si” al referendum costituzionale del 4/12/16; la Costituzione nei suoi valori sostanziali sarebbe rimasta invariata (la prima parte non veniva toccata), mentre nel funzionamento dello Stato (la seconda parte) sarebbe stata semplificata, con una sola camera che da la fiducia. In questo modo non si annulla, ma si riduce la possibilità di dover fare accordi molto eterogeni (cosa che succede se alla camera c’è una maggioranza e al senato un altro).
Ciò avrebbe reso più probabilme l’aprovazione dalla Consulta dell’italicum, e quindi di un sistema che garantiva, con almeno il ballottaggio, la maggioranza dei seggi ad una lista (ma non il controllo totale; la maggiroranza che garantiva sarebbe stata piuttosto risicata)
L’italia sarebbe rimasta una Repubblica parlamentare (non avremmo comunque eletto il presidente del consiglio, per dirne una), ma ci sarebbe stato un più chiaro allacciamento tra cosa le persone votano, e chi poi governa. Però per alcune persone era prioritario mandare a casa Renzi e vincere, perciò ha vinto il NO, e quindi eccoci in questo pasticcio.”Ecco qua. se la trova adatta la aggiunga pure al post, per non non è un problema (il professionista della scrittura è per altro lei, quindi probabilmente può anche migliorare la forma).

Si il pasticcio si poteva evitare. bastava dare il Si al referendum per la semplificazione del sistema parlamentare

E L’ ARTICOLISTA GILIOLI SI Lei è chiamato in causa. ci spiega nella sua consueta sintesi da post, in che cosa è contento per non aver fatto passare il ref del 12/2016 e perché dovremmo essere convinti che lei e milioni di altri in Italia non abbiano votato NO solo ed unicamente per livore anti Renzi (accusato – orrore!! – di ”vincismo” neologismo giliolato che riassume perfettamente un sentimento in realtà complesso: mi stanno sul cazzo quelli che vincono, così, solo convincendo gli italiani,dopo che ho passato 40 anni a spiegare, tentare di convincere con i distinguo e le prese di posizione e la cultura e la conoscenza filosofica, poi ad ogni occasione le urne erano deserte di nostri elettori, mò arriva ‘sto sbruffone, fa le cose che il popolo avverte come urgenti , e toh!!!! vince. ma incredibile!! )

R.
Ma davvero c’è qualcuno che pensa che il tracollo del Pd e la fine del centrosinistra sia frutto del Rosatellum e non dell’azione politica di chi ha condotto contro il Pd in questa legislatura? Ma davvero c’è chi non vede la causa della catastrofe politica in cui si trova il Paese nel No al referendum (che era su una questione di regole) anziché nei contenuti politici concreti di quanto è stato fatto?

Fonte: http://bezzifer.myblog.it/2017/12/20/il-pasticcio-si-poteva-evitare-bastava-dare-il-si-al-referendum-per-la-semplificazione-del-sistema-parlamentare/