Dal 1° dicembre appena passato è possibile ottenere il rilascio del passaporto direttamente a casa tramite una semplice richiesta effettuata presso gli sportelli di Poste Italiane. Tale nuovo...

Il passaporto direttamente a casa

postato da dagata il 06/12/2012
Categoria: Italia - tags: casa + giovanni d agata + passaporto + sportello dei diritti
giovanni d'agata

Dal 1° dicembre appena passato è possibile ottenere il rilascio del passaporto direttamente a casa tramite una semplice richiesta effettuata presso gli sportelli di Poste Italiane.

Tale nuovo servizio nasce da una convenzione stipulata tra il ministero dell'Interno e Poste italiane.

Per adesso tale possibilità sarà consentita solo in alcuni uffici pilota, tra cui le questure di Bari, Verona e Roma, oltrechè ad alcuni commissariati della Capitale: Tivoli, Frascati, Fidene Serpentara, Lido di Roma e Civitavecchia.

La  procedura è semplicissima. Il cittadino che è interessato compila i moduli necessari per la richiesta del passaporto direttamente presso la filiale di Poste italiane le quali consegnano agli uffici di Polizia interessati, il plico con i documenti necessari e la richiesta. Ovviamente l’interessato deve anche indicare il luogo del recapito del documento.

Il costo del servizio è di soli 8,20 euro ed è a carico del richiedente, come previsto dal Decreto del ministero dell'Interno del 3 maggio 2012. L’importo dev’essere  versato al momento della consegna del passaporto a domicilio.

Inoltre, Giovanni D’Agata, fondatore dello “Sportello dei Diritti”, ricorda che dal 26 giugno 2012 è cambiata la normativa sui passaporti per i minori: potranno andare all'estero soltanto con un documento di viaggio individuale.

I passaporti dei genitori con iscrizioni di figli minori rimangono comunque validi per i titolari fino alla naturale scadenza.

Ai minori verrà rilasciato il nuovo libretto di passaporto con microchip, ma la normativa prevede che solo dal compimento dei 12 anni di età siano acquisite le impronte e la firma digitalizzata.

Vale la pena ricordare che queste regole valgono anche per chi decide di utilizzare il passaporto per viaggiare in Europa.