Il mondo dell’open source sta occupando una fetta sempre più importante tra i software che si trovano oggi in circolazione.

Il mondo dei Software Open Source

postato da webmoving il 01/07/2011
Categoria: Internet - tags: open source + software

Non passa giorno che su Internet, o curiosando tra i forum specifici, troviamo centinaia di programmi informatici che assolvono alle più disparate funzioni. La tecnologia ha fatto passi da gigante anche da questo punto di vista. Una nuova concezione del software, poi, ha fatto breccia tra gli internauti: quella dell’open source.

Un software, come si sa, è un programma o un insieme di programmi che possono funzionare su un computer e che permettono di ottenere un determinato risultato. Storicamente, possiamo rintracciare l’origine del termine nella seconda guerra mondiale, quando l’Inghilterra si trovò nella necessità di trovare programmi per decriptare i messaggi in codice dei tedeschi.

Da allora l’informatica ha fatto passi da gigante e ha permesso la creazione di software per la vita comune. La maggior parte, però, era con copyright, cioè con il diritto di proprietà di chi lo aveva inventato. Ciò era sinonimo di costi che l’utente doveva sostenere per usare l’applicazione.

L’open source ha letteralmente sovvertito questo concetto, basandosi sull’idea che il software deve essere libero e aperto, cioè potenzialmente soggetto alla modifica da parte di chiunque.

Il software open source più famoso è senza dubbio Linux, il sistema operativo di tipo Unix che è in grado di far girare un computer con le stesse modalità del conosciuto Windows. A creare Linux fu il finlandese Linus Torvalds, che fin dall’inizio decise di rendere libero l’utilizzo e la modifica.

Oggi il software open source è una realtà affermata ed estesa al mondo del computer e degli apparecchi tecnologici, come i telefonini di nuova generazione.