La notizia non è fresca ma è passata a mio avviso troppo inosservata. Il carissimo Europarlamentare della Lega Nord Francesco Speroni, che da sempre spinge, per ottenere consenso elettorale, su...
postato da umbriaweb il 06/09/2009
Categoria: Italia - tags: bossi + europarlamento + politica + renzo bossi + umberto bossi
renzo bossi, figlio di umberto bossi

La notizia non è fresca ma è passata a mio avviso troppo inosservata.

Il carissimo Europarlamentare della Lega Nord Francesco Speroni, che da sempre spinge, per ottenere consenso elettorale, su tattiche demagogiche come sbraitare contro le pratiche nepotiste di Roma ladrona, ha scelto un nuovo “assistente accreditato al Parlamento europeo”.

Provate ad indovinare chi è il fortunato… dai che la risposta è semplice: ovviamente il figlio del Boss. Renzo Bossi.

E così un ragazzino senza alcun merito se non quello di essersi fatto bocciare per ben tre volte alla maturità, si ritrova a fare il portaborse in Europa alla faccia di tutti i precari laureati d’Italia.

Ma la parte più scioccante arriva adesso. Sedetevi e prendete un bel respiro perché quello che state per leggere vi farà incazzare come bestie.

Pare che il signorino “Schiavi di Roma Mai” guadagni ben DODICIMILA (12000) euro mensili. Una cifra decisamente spropositata per un somaro. Evviva l’Italia… o in questo caso forse è meglio dire: Evviva la Padania!

Fonte: Marco Travaglio

NB: Pare che Renzo Bossi percepisca questi 12mila euro tramite un’invenzione di poltrona ancora più subdola, cioè tramite una carica costruita ad hoc in un osservatorio dell’Expo di Milano:

Dopo aver lanciato su Facebook il gioco “Rimbalza il clandestino”, suo figlio Renzo è stato nominato membro di un osservatorio dell’Expo di Milano. Attraverso quali canali di reclutamento e in ossequio a quali criteri suo figlio ha ottenuto tale nomina da 12mila euro al mese?

Visto che qualcuno puo' pensare ad una notizia non vera e ci sono alcune critiche sulla veridicità della fonte, mi preme ricordare che Il Fatto Quotidinano (che dà la notizia dei 12mila euro per l’expo) non è un semplice blog, ma un giornale a tutti gli effetti:

Editoriale il Fatto S.p.A.
C.F. e P.IVA 10460121006

Inoltre la giornalista non è una novellina senza esperienza, si chiama Sandra Amurri e questo è il suo curriculum: http://it.wikipedia.org/wiki/Sandra_Amurri

Per chi poi mettesse in dubbio la creazione del posto ad hoc in questo Osservatorio per l’Expo ecco una fonte di destra:

Osservatorio sulla trasparenza e l’efficacia del sistema fieristico lombardo costituito in questi giorni su iniziativa della Lega Nord, con sede a Milano presso la sede del Carroccio di via Colombi 18. A guidare l’organismo saranno l’Assessore regionale Davide Boni, in veste di Presidente onorario e il Consigliere regionale Fabrizio Cecchetti, con la nomina di Presidente. Del Comitato di presidenza, inoltre, faranno parte anche il Segretario generale Ennio Castiglioni e Renzo Bossi. (giornale Libero)

Se Travaglio si è potuto sbagliare sullo stipendio che può percepire un portaborse, chiedo ai quei due o tre commentatori saggi – bravi solo ad offendere – quanto può prendere un dirigente di un’organismo? Perché faccio notare che Renzo non ha una posizione da spazzino ma siede nel comitato di presidenza, come  del resto riporta il giornale  Libero. Un ragazzo bocciato tre volte alla maturità che siede in un comitato di presidenza, solo questo mette i brividi!

Magari anche Sandra Amurri si è sbagliata sui 12mila euro al mese, ma se non sono 12mila magari sono 10mila. Ma anche se fossero 8mila, 5mila: sono sempre troppi per un somarello figlio di papà senza alcun merito.

Fonte: http://www.byteliberi.com/2009/09/renzo-bossi-il-ladrone-da-12mila-euro-al-mese.html