Recensione del romanzo fantasy di Lyon Sprague De Camp Il castello d'acciaio

Il castello d'acciaio: un altro divertente libro da L.S. De Camp!

Recensione del romanzo fantasy di Lyon Sprague De Camp Il castello d'acciaio

 

 

Il castello d'acciaio è il sesto romanzo di Lyon Sprague De Camp che recensisco sul sito, precisamente dopo L'anello del tritone, La torre di goblin, Jorian di Iraz, Il re non decapitato, L’abisso del passato.

A differenza degli altri cinque, tuttavia, questo libro è stato scritto insieme a Fletcher Pratt, un altro scrittore noto per il suo connubio tra fantasy e umoristico.

Si tratta di un connubio che personalmente trovo molto gradevole e divertente, anche se queto, va da sè, dipende dai gusti individuali.

In questo genere, comunque, Lyon Sprague De Camp è quasi imbattibile: personaggi interessanti, eventi coinvolgenti, tanti spunti e storie secondarie, ritmi rapidi e divertimento assicurato.

Il castello d'acciaio si suddivide in tre parti, L’incantatore incompleto, Il castello di Atlante e Il muro dei serpenti, e pur essendo un libro piuttosto corposo si legge abbastanza in fretta.

Esso racconta la storia di Harold Shea, un giovane che, annoiato dalla propria vita, desidera trovarsi in un mondo più avventuroso ed eccitante... e il suo desiderio incredibilmente diventerà realtà.

Come detto, tanti spunti e umorismo a go go, per un libro che piacerà certamente, oltre che ai fan di Lyon Sprague De Camp, anche a coloro che hanno apprezzato anche i vari Dominic Barker , Fritz Leiber e Terry Pratchett.



Fonte della recensione del romanzo fantasy di Lyon Sprague De Camp Il castello d'acciaio