Quando si pensa di mettere su un sito internet per la propria attività non sempre si hanno le idee chiare su tutti i vari aspetti da tenere sotto controllo. Uno dei primi passaggi sul quale...
postato da hostingtop il 04/06/2018
Categoria: Internet - tags: domini + hosting

Quando si pensa di mettere su un sito internet per la propria attività non sempre si hanno le idee chiare su tutti i vari aspetti da tenere sotto controllo.

Uno dei primi passaggi sul quale spesso si genera confusione riguarda la scelta di un hosting e un dominio. Due termini che identificano due aspetti diversi e ben distinti, entrambi necessari nella costruzione della nostra visibilità online. Si tratta infatti di due elementi indispensabili, che vanno scelti con cura per risultare efficaci e assicurare una corretta gestione interna e un'ottimale fruizione dall'esterno del nostro spazio web.

Ma andiamo con ordine e cerchiamo di spiegare, punto per punto, cosa è un dominio e cosa un servizio di hosting e e quali sono le differenze.

Il dominio: cos'è?

Partiamo dalla cosa più semplice: Il dominio. In poche e semplici parole il dominio non è altro che l'indirizzo del sito web, ossia l'URL che va digitato per accedervi. Se abbiamo un'attività, un negozio, un'azienda, esso in genere corrisponderà al nome che abbiamo scelto per essa.

Se invece siamo dei professionisti potremo usare il nostro nome e cognome (es. mariorossi.it) e, se vogliamo, accompagnarlo con l'attività che svolgiamo (es. avvocatomariorossi.it).

Oltre al nome vero e proprio, nel dominio troviamo anche un'estensione (.it, .com, .net, .eu ecc) che può identificare la provenienza o il tipo di attività. Per esempio il suffisso .it indica organismi italiani, .eu organismi europei, .com attività commerciali a livello internazionale, .org organizzazioni senza scopo di lucro ecc.

Quando decidiamo di realizzare un nostro sito internet dovremo per prima cosa scegliere il dominio e verificarne la disponibilità. A questo punto potremo acquistarlo e utilizzarlo per il periodo di tempo previsto dall'abbonamento.

In genere è il servizio di hosting scelto che ci consente di svolgere questa operazione. E qui veniamo ad affrontare il secondo punto. Perché se è vero che domini e hosting sono due servizi diversi, è anche vero che essi lavorano insieme per rendere possibile la realizzazione di un sito web e la sua messa online.

Fin qui, infatti, avremo solo la possibilità di usare un certo indirizzo per il nostro sito, il dominio appunto. Ma come fare a realizzarlo in concreto? Ci servirà uno spazio fisico dove andare a costruirlo, immagazzinando i file necessari e magari anche collegando servizi diversi come la gestione di indirizzi email specifici o un e-commerce.

Hosting: una necessità obbligatoria

A questo servono proprio i servizi di hosting. In poche parole senza un dominio le persone non potranno trovare il nostro sito e senza un hosting non sarà possibile costruirlo e metterlo online. Quindi entrambi questi elementi sono necessari.

Come indica la guida apposita di HostingIdeale.com, spesso i servizi di hosting offrono la possibilità di acquistare in un unico abbonamento, che può essere annuale o pluriennale, sia il dominio che lo spazio e i servizi accessori necessari alla realizzazione di un sito internet.

In genere, vengono proposti più pacchetti con funzionalità via via più avanzate a seconda delle esigenze dell'acquirente. Si parte da una spesa di pochi euro l'anno per un servizio di base, sufficiente a gestire un sito web personale o una vetrina professionale, fino a pacchetti molto più avanzati e costosi per gestire grandi traffici di utenti, community, e-commerce e supportare servizi di video e streaming.

Acquistare uno di questi pacchetti rende più semplice la configurazione e spesso provvede anche a fornire template di base per la costruzione di website semplici da realizzare e mettere online.

Nulla però ci vieta di acquistare separatamente il dominio e l'hosting, in questo caso però dovremo configurare manualmente gli indirizzi DNS per far sì che il dominio acquistato da un fornitore punti ai server di hosting proposti da un altro. Non si tratta di un'operazione complessa e in genere il servizio di hosting fornisce comunque tutte le informazioni utili per effettuarla senza problemi.

A questo punto abbiamo tutte le informazioni necessarie per muovere i primi passi verso la realizzazione del nostro sito web, non resta che scegliere un fornitore, acquistare i servizi necessari e preparare la nostra vetrina online.

Fonte: https://www.hostingideale.com