Come affermato da storici, Adolf Hitler a 4 anni quasi annegò ma fu salvato da un sacerdote del luogo. Sono venuti alla luce ritagli di giornale che raccontano come
postato da times2 il 06/01/2012
Categoria: Estero - tags: attualita + germania + storia
Hitler

Come affermato da storici, Adolf Hitler a 4 anni quasi annegò ma fu salvato da un sacerdote del luogo.

Sono venuti alla luce ritagli di giornale che raccontano come nel gennaio del 1894 un bambino di 4 anni – che gli esperti ritengono sia Adolf Hitler – fu salvato nel fiume a Passau (Passavia), in Germania.

 

Il nome del bimbo non è menzionato nell’articolo scoperto in un articolo tedesco, ma combacia con la storia raccontata dal sacerdote Max Tremmel nel 1980. Egli disse che il suo predecessore, Johann Kuehberger gli raccontò di avere salvato Hitler quando il leader nazista era un bambino. Anche gli abitanti di Passau, dove crebbe Hitler, sostenevano che la storia del prete fosse vera.

 

Il resoconto dell’episodio è rimasto senza prove fino a quando di recente non è emerso l’articolo.

 

Il giornale Donauzeitung-Danube descriveva come un piccolo ragazzino fu tirato fuori dal fiume Passau da un “coraggioso compagno” dopo esservi caduto per l’esiguo spessore del ghiaccio. Si dice che il sacerdote si sia tuffato nell’acqua ghiacciata dopo aver visto il bambino dimenarsi per rimanere a galla nella forte corrente.

 

Anna Elisabeth Rosmus, una scrittrice che ha vissuto a Passau, nel libro “Out of Passau, Leaving a City Hitler Called Home” (Via da Passau, partire da una città che Hitler chiamava ‘casa’, 2004, N.d.T.) ha scritto che il racconto era a conoscenza della maggior parte della gente in città.

 

“Tutti a Passau conoscevano la storia. Tra le storie che si raccontavano su di lui c’era quella che non aveva mai imparato a nuotare e che avesse bisogno di occhiali,” ha scritto. “Nel 1894, mentre giocava a rincorrersi con un gruppo di altri bambini, alla maniera che hanno fatto molti bambini di Passau fino a oggi, Adolf cadde nel fiume. La corrente era molto forte e l’acqua ghiacciata scorreva come se venisse direttamente giù dalle montagne. Per fortuna del giovane Adolf, il figlio del proprietario della casa dove viveva fu in grado di tirarlo fuori in tempo, salvandogli così la vita.”

Hitler raccontò ai suoi generali nazisti che era solito giocare a cowboy e indiani sulla riva del fiume, ma non confessò mai di essere caduto in acqua.

 

Fonte:  Amy Willis per The Telegraph  06.01.2012

Traduzione di Gabriele Picelli per www.times.altervista.org

 

 

Fonte: http://times.altervista.org/hitler-quasi-annego-da-bambino/