Puoi assicurarti un sito SEO Friendly, ossia amico dei motori di ricerca, puoi affidarti a un agenzia specializzata nella realizzazione siti web di Roma, che si assicurerà di seguire alcuni...

Guida alla creazione di un sito web Google friendly

postato da egolemweb il 05/05/2018
Categoria: Internet - tags: realizzazione siti web + siti web
Guida alla creazione di un sito web Google friendly

Puoi assicurarti un sito SEO Friendly, ossia amico dei motori di ricerca, puoi affidarti a un agenzia specializzata nella realizzazione siti web di Roma, che si assicurerà di seguire alcuni principi fondamentali:

 

Ottimizza il tuo URL

 

Se non hai ancora deciso quale nome dare al tuo sito, cerca di inserire una delle tue parole chiave più strategiche. Attenzione però, se il nome non risulta gradevole o facile da ricordare, non insistere. Soprattutto, se hai già in mente il nome del tuo marchio o della tua azienda, sfrutta l’URL per promuoverlo.

 

Ottimizza il tuo titolo di pagina 

 

Il title page è quello che compare in cima alla pagina, subito sopra l’URL. Crea un titolo breve,non più lungo di 60 caratteri. Limitati alle parole chiave ed evita di inserire altri elementi come homepage o simili.

 

Ottimizza la tua meta description 

 

La meta description corrisponde al testo subito sotto il title page nei risultati della SERP.  Quando scrivi la meta description perciò cerca di non andare oltre ai 150 caratteri. Evita inoltre di rendere la tua meta description un mero elenco di parole chiave. Ricorda che una meta description è importante per convertire il traffico in clic.

 

In altre parole, per fare in modo che l’utente che vede il tuo sito tra i risultati della SERP, decida di cliccarci sopra ed entrare. Un mero elenco di parole chiave non comunicherebbe nulla, meno che mai lo inviterebbe ad entrare.

 

Sposta le tue parole chiave primarie in cima alle pagine

 

Il testo nella parte alta delle pagina, ha maggior valore agli occhi dei motori, del testo in fondo alla stessa. Quindi quando stai lavorando alle singole pagine di ogni sito web, e devi scegliere dove inserire le tue keyword più strategiche, cerca di preferire la parte iniziale del testo.

 

Ottimizza i testi di ancoraggio

 

Il testo di ancoraggio dei tuoi link è una delle parti più importanti per i motori di ricerca. Abbiamo già detto che il testo di ancoraggio corrisponde alla parte cliccabile di un collegamento ipertestuale, quella che solitamente appare in blu sottolineato. Ancora una volta però, fai attenzione a non esagerare. Infatti dopo gli ultimi aggiornamenti di google, è opportuno seguire alcune pratiche specifiche per non cadere vittima di eventuali penalizzazioni.

 

Utilizza variazioni delle tue keyword

 

Assicurati di inserire quante più variazioni possibili delle parole chiave per cui vuoi posizionarti. Per fare un esempio, se una delle tue parole chiave è online marketing, le variazioni possono essere web marketing, internet marketing e simili.

 

Ottimizza le immagini

 

Ogni immagine può essere accompagnata da una descrizione chiamata alt text. Assicurati che tutti gli alt text sano ottimizzati e includano le tue parole chiave dove opportuno. Sempre più spesso gli utenti che cercano informazioni online, fanno riferimento ai risultati su google image.

 

Aggiungi una sitemap 

 

Com’è facilmente intuibile, maggiore è il numero delle pagine che hai nel tuo sito web, maggiore è la quantità di contenuto indicizzabile dai motori di ricerca. Ciò che spesso sfugge però, è il fatto che i motori di ricerca non hanno un’idea precisa di quante pagine sono presenti nel tuo sito fino a quando non vengono informati al riguardo.

 

Articolo offerto da Cristian Frialdi, Web designer e SEO esperto nella realizzazione di siti web Brescia.