Anche la pasticceria diventa 2.0 grazie ai nuovi innovativi e-commerce del dolce. Come funzionano le soluzioni elettroniche per golosi.

Gli e-commerce del dolce per la pasticceria di oggi

postato da Quentin il 24/01/2017
Categoria: Utilità - tags: dolci a domicilio + dolci online + e commerce del dolce + e commerce dolciario

Sei a lavoro, fuori piove e ne avrai per almeno altre 4 ore. Uscirai dall’ufficio quando fuori sarà già buio e i locali avranno serrato le saracinesche quando, come in un flash estemporaneo, ti ricordi di esserti dimenticato dell’anniversario del tuo matrimonio. Ecco la soluzione ideale: un e-commerce del dolce!


Come funzionano gli e-commerce dolciari


Il commercio elettronico del dolce ha preso piede da pochi anni ma sta già riscuotendo un successo crescente. L’utente può navigare tra le ricette proposte, scegliere il dessert, personalizzarlo con scritte o modificando gli ingredienti, quindi completare l’ordine ed effettuare il pagamento. A fine procedura viene richiesto di inserire data, orario e indirizzo della consegna per ricevere i dolci a domicilio dove richiesto e nei tempi indicati. Una soluzione immediata, smart e ricca di alternative.


Dov’è la novità?


In realtà, la prenotazione di un dessert a distanza era possibile già 30 anni fa, bastava prendere la cornetta e chiamare in pasticceria. Di certo, però, non possono passare inosservate le implementazioni tecniche sviluppate dalle soluzioni digitali per la pasticceria. Qui non è solo il processo di prenotazione ad essere digitalizzato ma l’intera procedura di selezione del prodotto. Ogni prodotto è corredato da gallery, descrizione e prezzo e la scelta del dessert più indicato è resa confortevole e semplice anche ai non esperti delle nuove tecnologie informatiche.


Chi gestisce il servizio?


Si tratta, di solito, di aggregatori di pasticcerie cui ogni professionista del settore può deliberatamente decidere di aderire. In tal modo, oltre alla creazione di un servizio pratico per gli utenti si assiste alla creazione di un nuovo canale di distribuzione di cui tutti gli esercenti possono giovare. Di solito, è prevista anche la possibilità di recensire i prodotti, secondo un sistema che favorisce i professionisti più capaci, con ovvie ricadute positive anche per l’acquirente. In pratica, vinciamo tutti, dieta esclusa.