L' infiorata a CANNARA è la festa più importante dell'anno poiché ad essa è collegato l'allestimento per le vie di splendidi tappeti floreal
postato da bebeagri il 02/06/2010
Categoria: Turismo - tags: bacche + cannara + corpus domini + fiori + infiorata + simboli + umbria
cannara infiorata

Cannara sorge ad una altitudine di 191 metri s.l.m., alla sinistra del fiume Topino e alla confluenza su di esso del torrente Timia. Oggi Cannara ha una popolazione di circa 4000 abitanti.

L' infiorata è la festa più importante dell'anno poiché ad essa è collegato l'allestimento per le vie di splendidi tappeti floreali, che vennero realizzati per la prima volta il 2 luglio 1825 per il solenne arrivo a Cannara del Simulacro della Madonna di Loreto, qui pervenuta grazie ad un voto del cannarese don Pasquale Modestini, vicario foraneo nella città marchigiana ed oggi custodita nella chiesa delle Stigmate di San Francesco.
L'Infiorata ha il suo apice nel giorno del "Corpus Domini", ma è prededuta da una lunga preparazione:selezione, raccolta e lavorazione di bacche e fiori.
Accanto alla tecnica del fiore fresco è nata quella del fiore secco, che permette sfumature prima impensabili, e al disegno geometrico si è via via sostituito quello libero, con creazioni sempre nuove e fortemente simboliche anche all'interno dello stesso tratto.
Il paese, infatti, si divide in rioni, cosicché le vie si trasformano in una pluralità di tappeti arabescati della lunghezza di circa un chilometro, interrotti spesso da quadri che riproducono con i fiori celebri opere d'arte o propongono creazioni del tutto originali. L'infiorata viene eseguita in una notte, ma il lavoro che la precede è molto laborioso; verso le otto del mattino i lavori sono quasi ovunque completati: il colpo d'occhio che attende il turista ad ogni angolo di via è di eccezionale stupore, freschezza ed allegria.

Se vuoi godere di questo e altri eventi per il mese di Giugno in Umbria consulta il sito

www.allwebitaly.it

Fonte: http://www.allwebitaly.it/html/last_lastminute.maggio.giugno.html