Gioventù per i Diritti Umani insegna i Diritti Umani ai ragazzi di Barga

Da molti anni le scuole di Barga hanno manifestato una grande attenzione al tema dei Diritti dell’Uomo, promuovendo manifestazioni e attività in collaborazione con l’associazione internazionale Gioventù per i Diritti Umani. Quest’anno il programma è quello di far conoscere i 30 articoli della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani a tutti gli alunni delle scuola primarie e secondarie di Barga, Fornaci di Barga e Filecchio. In totale i volontari di Gioventù per i Diritti Umani terranno lezioni in 27 classi per un totale di circa 520 alunni.

Nonostante la Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo sia stata promulgata dalla Nazioni Unite nel lontano 1948, i diritti umani sono ben lontani dall’essere una realtà in molte parti del mondo. Inoltre fenomeni purtroppo presenti nel nostro paese come bullismo, violenza domestica, abusi sessuali, razzismo, sfruttamento del lavoro, violazione della privacy e molti altri crimini non sono altro che palesi violazioni dei più fondamentali diritti umani.

Perciò l’Istituto Comprensivo Giovanni Pascoli di Barga ha deciso di rendere gli alunni consapevoli dei diritti umani che dalla nascita appartengono loro: come può infatti una persona battersi per i propri diritti o per quelli degli altri se in primo luogo non li conosce?

Le lezioni consistono di una carrellata sulle principali e più gravi violazioni dei diritti umani sul nostro pianeta, seguita da una serie di 30 brevi video, uno per ogni singolo diritto umano della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo. I video consistono in brevi storie di un minuto che illustrano i diritti umani ambientandoli nella vita di tutti i giorni: la strada, la scuola, la famiglia, il luogo di lavoro. I ragazzi in questo modo imparano che i diritti umani non sono un soggetto che riguarda solo le aule di tribunale o i paesi lontani tormentati da guerre e dittature, ma anche e soprattutto la loro classe, la loro cerchia di amici, i loro genitori e tutti gli ambienti che frequentano abitualmente.

La risposta dei ragazzi è stata finora di grande interesse per la conoscenza dei diritti: dalle domande che ponevano ai volontari risultava chiaro che stavano cominciando ad associare tanti episodi della loro vita alle violazioni dei diritti illustrate dai video.

I volontari di Gioventù per i Diritti Umani sperano che i giovani di Barga diventino così sostenitori della tolleranza e della pace. Gioventù per i Diritti Umani condivide il pensiero del filosofo e umanitario L. Ron Hubbard che ha affermato: “I Diritti Umani devono essere resi una realtà, non un sogno idealistico".

Fonte: https://www.humanrights.com/