A Django / Omaggio a Django Reinhardt nel centenario della sua nascita, 1910-2010. Franco Cerri (chitarra) Alberto Gurrisi (organo hammond) Teatro Valeria Moriconi, Jesi - AN, Venerdì 9...
postato da ugoprossimo il 04/04/2010
Categoria: Eventi - tags: 09 aprile + ancona + concerto + franco cerri + jazz + jesi + marche + swing

A Django / Omaggio a Django Reinhardt nel centenario della sua nascita, 1910-2010.

Franco Cerri (chitarra) Alberto Gurrisi (organo hammond)

Teatro Valeria Moriconi, Jesi - AN, Venerdì 9 aprile 2010 ore 21:00.

Ingresso su prenotazione e gratuito solo per i tesserati ZAP JUICE (costo della tessera ZAP JUICE € 5,00)

INFO, PRENOTAZIONI e TESSERAMENTEO: www.zapjuice.it.

 

Zap Juice Social Music Festival chiude la rassegna concerti 2009 / 2010 e apre la campagna tesseramenti 2010 con un evento di grande spessore artistico e sociale. Non solo un concerto d’eccellenza, ma anche un piacevolissimo e intimo colloquio con uno dei primi e più apprezzati protagonisti del JAZZ italiano e mondiale: la chitarra di Franco Cerri è infatti apparsa in questi ultimi cinquanta anni di musica accanto a figure leggendarie quali Gorni Kramer, Chet Baker, Billie Holiday, Dizzie Gillespie, Barney Kessel, per citarne solo alcune. Immerso nelle luci dei grandi palchi e della televisione, da sempre Franco Cerri parla però alle sue platee con una squisita gentilezza, unendo al solido talento musicale una vigorosa tensione per la relazione e l’impegno sociale. Nella suggestiva cornice del Teatro Studio Valeria Moriconi di Jesi, il Maestro Cerri suonerà e rievocherà la magia dell’incontro con il grande chitarrista manouche Django Reinhardt, mitico nome del genere Gipsy Jazz che conobbe e col quale si esibì a Milano nel 1949. Nel panorama jazzistico europeo, esiste una tradizione musicale conosciuta con il nome Gipsy Jazz o Jazz Manouche. Questa musica nasce dall'incontro del Jazz americano degli Anni '30, dal Valzer Musette francese e dalla tradizione tzigana. L'incontro tra le culture e la storia dei Neri americani e dei Manouche francesi avviene grazie a Django Reinhardt. Senza la sua personalità, il jazz e i Manouche avrebbero potuto continuare a camminare ognuno dal suo lato della strada, come due cugini che si incontrano e si ignorano. Questa magica fusione è il frutto dell'evoluzione personale e del percorsonaturale di alcuni musicisti gitani e manouches di cui Django Reinhardt, noto in tutto il mondo per il suo smisurato talento, fu il leggendario caposcuola.

Questo grande musicista ha saputo coniugare la libertà di espressione con la virtuosità tzigana del fraseggio, concentrando in lui la sostanza musicale e operando una sintesi innovatrice che riassume il passato, preparando il futuro.

Oggi, a 50 anni dalla morte di Django Reinhardt, il Jazz Manouche continua ad esistere e ad evolversi, con sempre più persone che l'ascoltano, lo suonano e lo amano.

Ricordo, omaggio, invenzione, suggestione: insieme all’organo hammond di Alberto Gurrisi, Franco Cerri, la sua chitarra e la sua voce comporranno con la vostra complicità una serata di amicizia, maestria musicale e rarissima, cordiale cultura.

Fonte: http://www.zapjuice.it