E' stata una giornata positiva per euro e sterlina sui mercati valutari (il così detto Forex). La moneta unica ha beneficiato delle evoluzioni politiche in Francia, qualla britannica dei dati...

Forex, giornata buona per euro e sterlina grazie a politica e inflazione

postato da serpentediterra il 21/03/2017
Categoria: Finanza - tags: dollaro + euro + forex + sterlina + trading + valute
forex

E' stata una giornata positiva per euro e sterlina sui mercati valutari (il così detto Forex). La moneta unica ha beneficiato delle evoluzioni politiche in Francia, qualla britannica dei dati riguardanti l'inflazione. Andiamo pe ordine.

Euro bene nel Forex

Il primo dibattito tra i candidati alla presidenza francese si è svoloto ieri, e ha toccato i temi cruciali quali immigrazione, la sicurezza nazionale e l’economia. E' stato un dibattio acceso, soprattutto sull'asse Macron-Le Pen, che però si sono ben guardati dall'affrontare in modo approfondito il tema UE. Cosa c'entra questo con la moneta unica nel Forex? C'entra eccome perché i mercati hanno apprezzato la probabilità maggiore di una vittoria del candidato europeista Emmanuel Macron. E infatti il cross Eur-Usd è andato in salita e quota a 1,0806, con una crescita di oltre mezzo punto percantuale. E' interessante in proposito verdere il comportamento di questo cross che fa intravedere una morning star ed evening star pattern.

Sterlina in gran spolvero nel Forex

L'altra grande protagonista di questa giornata è stata la sterlina. L'inflazione nel Regno Unito dà un colpo di acceleratore, visto che secondo i dati resi noti oggi quella primaria è salita del 2,3%, mentre il dato core, che esclude le componenti più volatili, è salito al 2%. La scossa ai mercati s'è vista subito. La sterlina è salita alle stelle per via della possibilità che la Bank of England possa adottare misure restrittive e quindi alzare il tasso di interesse. La coppia GBP/USD è salita a quota 1,2478 (+0,97%). Qui occhio alla possibile formazione di rising windows e falling windows pattern.

Le altre

Un'ultima considerazione merita il dollaro australiano (possibili formazioni di three white soldiers e three black crows pattern contro l'euro). La scorsa notte sono stati resi noti i verbali di politica monetaria della RBA, dove emerge un quadro assai prudente. La banca centrale non intende muovere i tassi nel breve periodo. Questo ha spinto il cambio Aud-Usd in calo verso il supporto a quota 0.7675.