La Fondazione Enasarco eroga ai suoi iscritti, anche pensionati, prestiti personali rapidi e vantaggiosi e con cessione del quinto dello stipendio.

Fondazione Enasarco :richiesta prestiti on line

postato da camilla borsari il 12/04/2011
Categoria: Economia - tags: banche + finanziamenti + prestiti

La Fondazione Enasarco è l’Ente Previdenziale per gli Agenti e i Rappresentanti di Commercio che operano in Italia, per conto di ditte sia italiane sia estere. La Fondazione è gestita da un Consiglio d’Amministrazione costituito da rappresentanti delle Associazioni Sindacali ed è soggetta al controllo del Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale. La Fondazione eroga attraverso società finanziarie, a tutti i suoi iscritti e suoi pensionati, prestiti convenzionati abbastanza veloci e convenienti, con piani di ammortamento rapidi e vantaggiosi. Il rimborso del prestito avviene attraverso cessione del quinto dello stipendio o della pensione, cioè la rata da pagare equivale ad un quinto del proprio reddito mensile ed è prelevata direttamente dalla busta paga o dalla pensione. La finanziaria notificherà all’Enasarco la trattenuta da applicare alla busta paga o al cedolino della pensione. I prestiti con cessione del quinto sono regolamentati dalla legge 180/50 e nessuna azienda può rifiutarsi di concederli. Oltre a questa tipologia di prestiti si può anche cercare, tra le offerte delle varie finanziarie, un prestito che a parità di importo erogato offra il vantaggio di una rata più bassa: la rata dipende dalla durata del finanziamento ma soprattutto dal tasso di interesse.

Allo scopo di trovare il prestito più vicino alle nostre esigenze, il consiglio è di farsi un’ampia idea delle offerte per i prestiti, con una rapida ricerca on line. Visitate i siti web delle varie finanziarie, alle quali potrete inviare richiesta di preventivi on line.

Enasarco eroga anche piccoli prestiti per svariate esigenze, molto velocemente e senza troppa burocrazia . I moduli per la domanda di prestito vanno reperiti e poi presentati nelle sedi Enasarco, per poi attendere l’approvazione. In caso di estinzione anticipata del prestito è prevista per legge una penale pari all’ 1% del capitale residuo. Visitate il sito dell’Enasarco per ulteriori chiarimenti.