La coltivazione indoor è un tipo di coltivazione che ha sicuramente una serie di vantaggi soprattutto per coloro che non avevano adeguati spazi a disposizione e scelgono di puntare su questa...

Far Crescere Nel Modo Giusto Una Coltivazione Indoor, Le Lampade

postato da SergioMilli il 03/07/2018
Categoria: Utilità - tags: coltivazione indoor + lampada + piante

La coltivazione indoor è un tipo di coltivazione che ha sicuramente una serie di vantaggi soprattutto per coloro che non avevano adeguati spazi a disposizione e scelgono di puntare su questa tipologia particolare di coltivazione per portare avanti la loro passione per il verde. Riuscire però a fare in modo che venga scelta la lampada ideale me la coltivazione indoor è molto importante in modo da garantirsi un risultato nella crescita di determinati tipi di piante.

I Parametri Principali Da Analizzare Nella Coltivazione Indoor

Nella coltivazione indoor è importante innanzitutto calcolare quelli che sono gli spazi a disposizione, perché soltanto tenendo conto di questi parametri si potrà avere poi un giusto risultato in base a quelli che sono gli obiettivi che ci siamo prefissati. Per fare in modo che la coltivazione indoor funzioni è opportuno tenere sotto controllo una serie di che riguardano il grado di temperatura ed umidità nella grow box ma anche l'areazione, l'illuminazione e perciò la presenza di determinate lampade per la coltivazione indoor.

 

In base a quelle che sono le differenze della grow box, si possono scegliere tra vari tipi di lampade da applicare per garantire una crescita delle proprie piante. La scelta dipende da una serie di fattori come l'aria, lo spazio di coltivazione, la sua ampiezza, la sua grandezza e anche il numero di vasi che si hanno a disposizione. Esistono nello specifico per le coltivazioni indoor,  due tipologie di lampade che possono essere intese come delle macro-categorie. Nella coltivazione indoor le lampade possono essere o compatte fluorescenti oppure a scarica. Nel primo caso parliamo di lampade che hanno una bassa emissione di calore erano un consumo energetico che è molto facile da tenere sotto controllo. Nel secondo caso invece parliamo di lampade a scarica che sono molto più professionali, però allo stesso modo comportano un dispendio energetico di non poco conto che deve essere indagato e preso in considerazione prima di scegliere di affidarsi a questa particolare tipologia di strumentazione.

Coltivazione Indoor, Le Lampade Cfl

Nella coltivazione indoor, le lampade cfl sono ideali soprattutto perché hanno a disposizione un piccolo spazio di coltivazione. Emettono una luce infatti che non è troppo intensa però allo stesso modo riesce comunque a garantire un buon grado di illuminazione che è utile. A seconda della fase in cui si trovano le piante, questa lampada è in grado di svolgere appieno il suo lavoro e con grande soddisfazione. È chiaro che nella fase particolare della fioritura bisognerà poi cercare di fare in modo che i risultati vengano ottimizzati magari scegliendo dei vasi più grandi e aumentando l'utilizzo della lampada che può essere anche a varie potenze in termini di watt.

Coltivazione indoor, le lampade a scarica

Nella coltivazione indoor ci sono anche le lampade a scarica che sono molto più professionali e offrono l'opportunità di garantire una luce bianca molto maggiore rispetto a quella delle lampade fluorescenti compatte.  Con le lampade a scarica, l'emissione del calore invece andrà ad aumentare. E' per questo motivo che questa tipologia di lampade possono essere considerate sicuramente migliori perché hanno bisogno di avere dei grandi spazi a disposizione. Nell'utilizzo di tali lampade, tenete presente la vicinanza: è bene mantenere sempre una distanza tra le piante questa luce e se altrimenti si corre il rischio di generare troppo calore in maniera davvero pericolosa per la pianta e per la sua sopravvivenza. Anche queste lampade a scarica possono essere scelte in base alla loro potenza, però in generale hanno una potenza sempre nettamente maggiore rispetto a quelle invece delle lampade compatte fluorescenti. Non bisogna dimenticare che queste lampade devono essere anche posizionate ad un'altezza adeguata oltre che ad una valida distanza, perché altrimenti potrebbero correre il rischio di far suscitare nelle piante una reazione troppo forte al calore generato