I volontari di “ La via della Felicita” hanno ottenuto nuovamente la collaborazione di numerosi cittadini del quartiere, grazie ai quali si è sistemata un'ulteriore area urbana periferica.

Fanno il "Tam tam" per aiutare i volontari de La Via della Felicità.

postato da riformesociali il 27/11/2017
Categoria: Cultura e Società - tags: hubbard + la via della felicita + scientology

Roma 26 novembre 2017. Appuntamento alle ore 9,00, colazione tutti insieme e poi al "lavoro". Erano una decina, ma nonostante fosse "Domenica" per tutti, si sono adoperati per ripulire la parte più sporca di Via Podere San giusto. Il gruppo ha lavorato sodo ed in armonia restituendo un aspetto civile  all’area.
Al termine del lavoro si percepiva chiaramente una piacevole sensazione di soddisfazione  dei partecipanti. Perchè?  Hanno sperimentato il piacere di aiutare e di contribuire a restituire decenza ad un’area comune. E’ giusto a questo punto spiegare meglio che cos’è “La Via della Felicità”, cio’ che segue ha questo scopo.

La Via della Felicità: Una Guida basata sul Buon Senso per una Vita Migliore, dello scrittore, umanitario e fondatore di Scientology, L. Ron Hubbard,  fornisce un sentiero che può essere seguito da qualsiasi persona di qualsiasi livello culturale o credo, per conseguire una vita più felice, più prospera e più appagante.

Interamente laica, La Via della Felicità è una guida unica ed efficace, sia per gli individui che per le nazioni. Distribuito in comunità afflitte da violenza, gang e razzismo, ha riportato la calma. Fatta circolare in aree devastate da conflitti civili, ha portato la pace.

La Via della Felicità aiuta i giovani ad evitare l’immoralità attraverso programmi che consentano loro di sviluppare una bussola morale basata sul buon senso.Come motivazione di numerosi progetti per i giovani, La Via della Felicità dà loro un ruolo attivo nello sviluppare responsabilità, fiducia e decoro.

Un importante impulso dato dalla Fondazione della Via della Felicità è il fatto di aiutare i bambini in età scolastica a sviluppare standard positivi di buona e cattiva condotta, standard che possono poi utilizzare per tracciare la loro rotta verso un futuro di successo.
Mentre la Fondazione de La Via della Felicità promuove molti concorsi letterari e di disegno per i giovani, il suo più grande concorso è denominato Dà un Buon Esempio, che ha raggiunto più di 12.000 scuole, contattando 12 milioni di studenti.