Aprire una propria fan page su Facebook è facile, ma gestirla può essere più complesso, come dimostra la pagina di Mini USA. Al giorno d’oggi, non avere una Fan Page su Facebook per un’azienda...

Aprire una propria fan page su Facebook è facile, ma gestirla può essere più complesso, come dimostra la pagina di Mini USA.

Al giorno d’oggi, non avere una Fan Page su Facebook per un’azienda sembra una cosa quasi impossibile.
In fondo, possono pensare in molti, aprire una Fan Page è una questione di pochi minuti, poi basta importare il flusso dal  blog aziendale, ed invitare gli amici a diventare fan ed a promuovere la fan page con i loro amici…

Questo può funzionare finché la vostra fan page ha pochi utenti, conosciuti e bene o male “controllabili”, ma cosa succede se la vostra azienda è più grande e commette qualche errore?

Un’immagine spiega meglio:

 

Mini Facebook Class Action Facebook Fan Page: Come (non) Gestirle

Alcuni commenti di sabato sulla Fan Page Facebook di Mini USA.

Quello che vedete qui sopra è comparso nella giornata di sabato sulla Fan Page di Mini USA.

Per far capire meglio voi di cosa si tratta, vi basti sapere che i modelli di Mini prodotti prima del 2009 e dotati di cambio automatico avevano problemi tali da costringere i proprietari a spendere migliaia di dollari per le riparazioni dei pezzi difettosi.

Ovviamente i clienti stanno preparando una Class Action, e quale posto migliore per reclutare persone della Fan Page del prodotto “fallato”?

I commenti dell’immagine sopra sono stati postati nella giornata di sabato, ma ieri erano ancora presenti, e sicuramente non depongono molto a favore del proprietario della pagina, essendo una delle prime cose che si visualizzano quando si accede alla pagina.

Controllare la propria Fan Page Facebook è infatti molto importante, non solo per aziende di grandi dimensioni (dove il controllo delle attività sulla propria Fan Page dovrebbe essere quasi “obbligatorio”), ma anche per realtà più piccole.

Errare è umano, e può capitare di creare un prodotto che può dare problemi.
In questi casi, data la grande esposizione che abbiamo nell’era dei Social Network, i problemi vanno affrontati.
Da un lato si potrebbe pensare alla cancellazione dei commenti sgradevoli, ma anche solo nell’esempio di Mini USA abbiamo notato che l’autore dei commenti torna periodicamente sulla Fan Page per aggiornare la situazione della Class Action.

Forse trovare un modo per rispondere, cercando di andare incontro ad utenti visibilmente adirati e disposti a pubblicare il proprio disappunto, potrebbe essere una strategia migliore.

[Misurare la Comunicazione]

English Please:

Moderating a Facebook Fan Page, Sometimes it’s Necessary

Sometimes people think having a Facebook Fan Page is easy.
Two minutes to create the page, then import your blog posts into the page, and you’re done.

But the recent events on the Mini USA Facebook Fan Page show that brands should never stop checking their users updates on the page.

Now, when you go to see the Mini USA Fan Page, you will see a user promoting the class action against the brand, and the brand doesn’t even comment on that.

And this is bad for the brand’s reputation.

Fonte: http://www.mediagu.com/web/facebook-fan-page-come-non-gestirle.html