In particolare vanno segnalate quelle in materia di contestazioni delle irregolarità di viaggio e relative sanzioni per conto di Trenitalia Spa (Decreto MFE 16/1/2009).

Equitalia, incubo di tanti cittadini aumenta le proprie competenze per la riscossione di crediti.

 giovanni d'agata

Per dovere di cronaca, Giovanni D’Agata componente del Dipartimento Tematico Nazionale “Tutela del Consumatore” di IDV e fondatore dello “Sportello Dei Diritti” ritiene opportuno comunicare le nuove competenze riconosciute alla società concessionaria di riscossione Equitalia che da un anno a questa parte ha ampliato in virtù di specifiche disposizioni di legge o amministrative il novero dei crediti per i quali può procedere alla riscossione e tra queste in particolare vanno segnalate quelle in materia di contestazioni delle irregolarità di viaggio e relative sanzioni per conto di Trenitalia Spa (Decreto MFE 16/1/2009).

Peraltro, secondo quanto individuato nel bilancio consolidato di gruppo redatto dalla stessa società di riscossione al 31.12.2009, tra le nuove competenze dell’Ente sono previsti anche i provvedimenti di revoca di agevolazioni disposte dai ministeri dell’industria delle attività produttive e dello sviluppo economico (Legge n. 99 del 23/07/2009 art. n.3); la riscossione coattiva di contributi dovuti per la iscrizione all’albo dei consulenti finanziari (dlgs n. 101 del 17/07/2009); la riscossione di sanzioni iscritte a ruolo dall’ISVAP( Decreto del 19./06.2009 n.94); la riscossione spontanea a mezzo ruolo delle spese di giustizia (Legge n. 69/2009 art. 67 comma 3) nonché la riscossione di alcune tipologie di crediti INPS per i quali non si procede ad iscrizione a ruolo( Decreto legge n. 5 /2010 art. 7 quater, comma 6).