Cosa è l’acne? L’acne è un disturbo della pelle che interessa i pori sebacei della pelle. Quando le ghiandole sebacee producono troppo sebo, i pori (o bulbi piliferi) si ostruiscono, e si origina...
postato da lucaro79 il 01/09/2010
Categoria: Salute e Benessere - tags: acne

Cosa è l’acne?

L’acne è un disturbo della pelle che interessa i pori sebacei della pelle. Quando le ghiandole sebacee producono troppo sebo, i pori (o bulbi piliferi) si ostruiscono, e si origina un foruncolo a causa dell’incapacità del poro di espellere adeguatamente il sebo. La pelle diventa rossa e sensibile e si può lesionare e infiammare (un brufolo che non si rompe e che non si infiamma rimane un comedone o un nodulo biancastro.) I pori possono inoltre ostruirsi a causa di un eccesso di cellule morte. Di solito l’acne colpisce il viso, anche se è frequente l’acne del corpo, che interessa il collo, la schiena, il petto, e la parte superiore delle braccia.

A chi viene l’acne?

Gli adolescenti e i soggetti in età pre-adolescenziale hanno più probabilità di avere l’acne rispetto a persone di altri gruppi di età (3 adolescenti su 4 hanno l’acne), benché l’acne possa davvero colpire chiunque. L’acne nei bambini non è rara, come anche l’acne in età adulta.

Perchè si sviluppa l’acne?

Ci sono molte teorie sulle cause dell’acne, ma di solito si dà la colpa agli ormoni, il che spiega perché l’acne sia frequente perlopiù negli adolescenti. La pubertà può far sì che le ghiandole sebacee vadano in sovraccarico, producendo più grasso e causando più attacchi di acne. Le donne (adolescenti o adulte) possono notare attacchi di acne nel periodo del ciclo, durante la gravidanza, o la menopausa – o ogni altra situazione della vita in cui vi siano degli importanti sbalzi ormonali. La scarsa cura della pelle o l’utilizzo di prodotti troppo oleosi o che asciugano troppo la pelle possono portare all’ostruzione dei pori causando un attacco di acne.

Come prevenire l’acne?

Alcune persone sono più predisposte all’acne rispetto ad altre (specialmente perché l’acne è probabilmente anche una condizione genetica), ma ciò non significa che non potete controllare il suo insorgere. Se vi prendete cura in modo corretto della vostra pelle e utilizzate prodotti di qualità per la pelle e per i capelli, potete avere buone possibilità di ridurre la gravità di un attacco. Anche seguire una dieta salutare si è dimostrato efficace nella cura di questa condizione, come anche l’assunzione di grandi quantità di acqua durante il giorno. Tuttavia, la cosa migliore che potete fare per la vostra pelle è affrontare subito un attacco e trattare l’acne prima che peggiori. Le persone che lasciano che la loro acne si aggravi prima di decidersi ad agire hanno alla fine più difficoltà a curarla.

Come trattare l’acne?

Per l’acne leggera, provate un detergente delicato e delle creme da banco per uso topico specifiche per la pelle affetta da acne o per le pelli tendenti all’acne. Se volete un approccio più aggressivo (e probabilmente molto più efficace), parlate con il vostro dermatologo dei differenti medicinali per l’acne disponibili sul mercato. Potrebbe suggerirvi di provare un medicinale ad azione topica come Retin-A o Differin, o di provare un antibiotico o un medicinale per via orale come l’Accutane. Parlate con i vostri amici e verificate qual è il prodotto che ha funzionato per loro – in questo modo dovreste avere subito una pelle pulita e libera dall’acne!

Fonte: http://www.farmacia-ita.com/retin-a-generico/