Tra le opzioni di vacanza più diffuse vi è solitamente quella di tipo enogastronomico. Essa viene scelta per lo più dalle persone che di un luogo intendono assaporare tutto ciò che la zona ha da...

Dorsino e Sover: piaceri a confronto

postato da saramoca il 23/04/2011
Categoria: Hotel - tags: hotel dorsino + hotel sover

Tra le opzioni di vacanza più diffuse vi è solitamente quella di tipo enogastronomico. Essa viene scelta per lo più dalle persone che di un luogo intendono assaporare tutto ciò che la zona ha da offrire. E su questo si può star certi, il Trentino non ha nulla da invidiare a nessun altra regione italiana. Provate a cercare “Hotel Dorsino” in rete. Scoprirete gusti e sapori dei quali non immaginavate l’esistenza. Soprattutto farete la conoscenza di un particolare insaccato, la “ciuìga”, composto da maiale e rape bianche cotte.

Un sapore autentico ed autoctono, difficile da trovare in altri luoghi e tipico di quelle realtà rurali e montane che uniscono il gusto alla semplicità in mix davvero unici. Va ricordato, si parla di una cittadina montana con meno di mille abitanti: passare dei giorni di relax al suo interno, magari accompagnati dalla neve nel periodo invernale… davvero non ha eguali. Se siete invece alla ricerca di un percorso di tipo alpestre, votato al trekking ed al contatto con la natura, potete sempre cercare le parole “hotel Sover”.

Fare di questo piccolo paese la propria base di spostamento significa poter contare specialmente su un soggiorno estivo salubre e tranquillo a poco tempo e chilometraggio dal Monte Frattoni. Sover è essenzialmente una comunità montana alla quale non manca davvero nulla, a partire da una chiesa (S. Lorenzo) caratterizzata dalla commistione di più stili e quindi interessante dal punto di vista artistico fino ad arrivare ad alcune case della cittadina stessa, ricoperte da un affresco sacro sulla facciata. Uno scorcio caratteristico davvero particolare e tutt’altro che deludente.