La marcia del dollaro negli ultimi tempi è stata nuovamente forte. La spinta al biglietto verde è stata propiziata soprattutto dal solido stato di salute dell'economia a stelle e strisce, dalla...

Dollaro, il ruolo di bene rifugio durerà a lungo?

postato da serpentediterra il 15/11/2018
Categoria: Finanza - tags: broker cfd trading + dollaro + indicatore macd forex
Dollaro

La marcia del dollaro negli ultimi tempi è stata nuovamente forte. La spinta al biglietto verde è stata propiziata soprattutto dal solido stato di salute dell'economia a stelle e strisce, dalla galoppata della FED lungo il sentiero di rialzo dei tassi di interesse (a dicembre ci sarà il quarto ritocco nel corso del 2018), e dal clima teso che si respira a livello internazionale.

Il dollaro come safe haven

Questi fattori che hanno consolidato il ruolo del dollaro USA come bene rifugio per eccellenza ("Safe haven"). Il biglietto verde ha guadagnato terreno contro praticamente tutte le valute negli ultimi mesi. Basta consultare un qualsiasi miglior broker CFD trading per rendersene conto. Tuttavia, secondo gli esperti di Bank of America Merrill Lynch (BofAML), il prossimo anno questo ruolo potrebbe tornare nelel mani dello yen giapponese e del franco svizzero. 

Lo scenario futuro

Questo scenario potrebbe verificarsi se l'anno prossimo gli Stati Uniti fossero coinvolti in una guerra commerciale con l'Europa. Quest'anno il biglietto verde si è dimostrato migliore delle altre valute di fronte al peggioramento del sentiment nei mercati finanziari. Negli ultimi mesi, i trader hanno puntato sulla valuta americana come risorsa difensiva contro le crescenti tensioni nelle relazioni commerciali tra gli Stati Uniti e Cina.

Consiglio: prima di avventurarvi nel mondo degli investimenti online, imparate bene i concetti e gli strumenti fondamentali. Qui ad esempio è spiegato l'indicatore MACD trading come funziona.

Se le due parti in causa riuscissero a risolvere le questioni controverse, allora l'opposizione commerciale tra America ed Europa potrebbe venire alla ribalta, contro il quale il dollaro sembrerà meno vantaggioso rispetto allo yen e al franco. Ecco perché nel prossimo futuro la valuta statunitense potrebbe indebolirsi, nonostante le prospettive positive per la crescita del PIL negli Stati Uniti nel 2019 e un ulteriore aumento dei tassi di interesse della Fed.