Il dollaro sta attraversando una fase di debolezza tanto nei confronti dello yen quanto nei confronti dell'euro. E' questo che emerge dall'osservazione dei mercati negli ultimi giorni. La domanda...

Dollaro, buone opportunità trading con yen ed euro

postato da serpentediterra il 13/05/2017
Categoria: Finanza - tags: dollaro + euro + forex + trading + yen
dollaro

Il dollaro sta attraversando una fase di debolezza tanto nei confronti dello yen quanto nei confronti dell'euro. E' questo che emerge dall'osservazione dei mercati negli ultimi giorni. La domanda adesso è se sia lecito aspettarsi ulteriori ripiegamenti per il biglietto verde nel breve periodo.

Il rapporto tra yen e dollaro

Riguardo il rapporto con lo yen, sembra che ci troviamo in una piccola pausa correttiva lungo un trend rializsat. Il cross dollaro-yen ha fatto un breakout in area 113 molto forte, tanto da prodursi in un importante allungo verso quota 114/114,3. Proprio la forza di questa spinta rende quasi logico il verificarsi di una correzione come quella in corso. 

Tuttavia, l'impostazione rimane ancora long sul dollaro-yen, che a breve potrebbe fornire delle nuove interessanti opportunità di acquisto, soprattutto in caso di ritirata verso la zona di supporto 112,5 (con successivo pullback). Occhio però a puntare sui broker col miglior spread Forex trading.

Il rapporto euro-dollaro

Riguardo invece l'euro-dollaro, il cross ha cominciato a muvoersi verso il rialzo dopo l'esito delle elezioni francesi che ha visto prevalere Macron al ballottaggio. Sull'euro-dollaro segnalo un ostacolo abbastanza importante in zona 1,098 (molto interessante usare l'Alligator per un'analisi tecnica, qui trovate come funziona l'indicatore Alligator coccodrillo trading). La coppia potrebbe muoversi ancora verso il livello superiore degli 1,10 dollari. Una ulteriore rottura in rialzo sarebbe un segnale fortemente positivo, che potrebbe portare il mercato verso il livello degli 1,13 e, in seguito, verso il livello degli 1,15 dollari.

Va sottolineato come negli ultimi due anni il mercato si è mosso all’interno di un’area di consolidamento individuabile tra 1,05$ e 1,15$. Quindi in questo momento ci troviamo nel punto mediano di questa gamma di oscillazione.