Per informazioni youthforhumanrights.org dirittiumani.romaorg@gmail.com

Diritti Umani: un fondamento per una civiltà migliore

postato da Halina Walczyk il 29/11/2012
Categoria: Italia - tags: istruzione + nazioni unite + onu + scuola + universita

Gioventù per i Diritti Umani ancora al lavoro nella città di Terni

 

Roma 29 novembre 2012  - Questa settimana ancora un appuntamento per i volontari di Gioventù per i Diritti Umani Internazionale. Questa volta sarà la sezione di Terni a scendere in campo per portare la conoscenza sui 30 articoli della Dichiarazione Universale attraverso una distribuzione di materiale informativo su questo importante documento sancito dalle Nazioni Unite nel 1948, contestualmente inviteranno i cittadini a firmare la petizione popolare in favore dell’insegnamento dei diritti umani nei programmi scolastici.

 

Il materiale informativo contiene anche informazioni sul programma di Gioventù per i Diritti Umani Internazionale, fra cui la "Guida per l'Insegnante", creata e prodotta dalla fondazione Youth for Human Rights International. Si tratta di un pratico piano di lezioni che si avvale di materiale didattico audiovisivo. Innanzitutto un documentario di 10 minuti, "La storia dei diritti umani", il drammatico racconto del loro sviluppo dai tempi antichi fino al giorno d'oggi, che fa capire ai ragazzi da dove iniziare a produrre un decisivo cambiamento positivo nel mondo. Il documentario è accompagnato dal relativo opuscolo che spiega cosa sono i diritti umani e perché sono così importanti.

 

            Altro materiale che integra la "Guida per l'Insegnante" è il DVD "30 Articoli.30 Annunci". Descrive i 30 articoli della Dichirazione Universale dell'ONU con altrettante storie della durata dai trenta ai sessanta secondi. Anche questo DVD ha il suo opuscolo di accompagnamento, "Che cosa sono i diritti umani?", una versione illustrata della Dichirazione Universale.

 

             Perno del progetto Gioventù per i Diritti Umani Internazionale è quindi la Dichirazione Universale e in particolare, perché la ruota dei diritti umani cominci a mettersi in moto, l’articolo 29, quello della responsabilità di ogni individuo nel diventare un paladino e difensore dei diritti umani. I volontari chiederanno ai cittadini di attivarsi quindi nel promuovere la cultura dei diritti inviolabili dell’uomo affinché “i diritti umani diventino una realtà, non un sogno idealistico”, come osservò l’umanitario L. Ron Hubbard.

 

 

Per informazioni

 

youthforhumanrights.org

 

dirittiumani.romaorg@gmail.com