Dignano, ridente borgo dell’incantevole territorio della Croazia, un luogo affascinante e ricco. Non per nulla, Dignano è meta di vari pellegrinaggi.

Dignano, tra pellegrinaggi e patrimonio sacro e tradizioni

postato da Rometta il 29/11/2019
Categoria: Turismo - tags: croazia + dignano + pellegrinaggio + pellegrini + pellegrino
Dignano, città meta di pellegrinaggi

 

Cisono luoghi dove sacralità e spiritualità costituiscono un tutt’uno con la storia e il panorama naturale. Un eccellente esempio, è dato da Dignano, ridente borgo dell’incantevole territorio della Croazia, un postoaffascinante e ricco. Non per nulla, Dignano è meta di vari pellegrinaggi.

 

Qui, tanto il pellegrino quanto il visitatore, rimangono abbagliati e ammaliati da un territorio ove spiccano incredibili bellezze naturali, tradizioni e leggende, le quali si vanno a fondere, in un crescente di forti emozioni, con un incredibile patrimonio sacro. Di fatto, Dignano in Croazia è un luogo perfetto per lo spirito e il corpo. 

 

Dignano e il suo vasto patrimonio sacro

 

Dignano, oggi nota anche con il nome di Vodnjan, ha alle sue spalle una storia millenaria. La romana Attinianum, trasformatosi in seguito in Adignano, poi Dignano e, adesso, Vodnjan, è celebre anche il suo imponente patrimonio sacro che, da molti secoli, attira un grande numero di pellegrini che si recano, ancora oggi, in visita, ad esempio, alla Chiesa Parrocchiale di San Biagio, alla Chiesa della Madonna del Carmine e alla Chiesa di San Giacomo.

 

Del vasto patrimonio sacro di Dignano, tra l’altro, fanno anche parte la Chiesa Parrocchiale di San Rocco, la Basilica di San Giusto, la Chiesa della Madonna della Traversa e la Chiesa di Santa Caterina. Altri luoghi sacri di grande importanza che si trovano a Dignano sono la Chiesa di Santa Fosca, la Chiesa di Santo Stefano, la Chiesa dell’Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria, così come la Chiesa di San Francesco d’Assisi e la Chiesa della Madonna della Salute.

 

Altre cappelle e chiese dal profondo significato sacro che possono essere visitate a Dignano, sono la Chiesetta di Sant’Antonio, la Chiesetta di San Giuseppe, la Chiesa di Santa Margherita, la Chiesetta di San Martino, senza, poi, dimenticare la Chiesetta di Santa Croce e la Chiesa di Santa Domenica. 

 

Il Duomo di Dignano, un meraviglioso inno alla sacralità religiosa

 

È incredibile osservare come Dignano abbia saputo conservare quel suo tradizionale aspetto medioevale, dominato da strette calli e campielli che, in maniera armoniosa, si vanno ad incuneare tra le case. Tra le tante meraviglie, colpisce il Duomo di Dignano, un meraviglioso inno alla sacralità religiosa. Intitolato a San Biagio, il Duomo di Dignano, la più imponente chiesa di tutto il territorio istriano, accoglie al suo interno un esempio unico di sacralità religiosa. Infatti, proprio qui vi sono i cosiddetti “corpi santi”, ovvero una collezione di importanti reliquie formate dalle spoglie di Santi come, per esempio, quelle di Santa Barbara, di San Sebastiano e di Santa Nicolosa, deceduta nel 1512 a Venezia, che è considerata la meglio conservata reliquia di tutta l’Europa.

 

Andando a concludere, Dignano è una località ove folclore,usanze e tradizioni, storia e arte, si vanno meravigliosamente a fondere con un profondo significato religioso, rendendola una meta di grande valore e di profondo significato.