Accanto alla gettonata dieta a zona, oggi appare la dieta zero a base di alimenti in busta definiti alimenti zero.

Dieta Zero, l’ultima novità in campo di dimagrimento

postato da carlottatinti il 27/04/2011
Categoria: Alimentazione - tags: alimentazione + dieta + integratori + salute

Tra le tante diete in commercio più gettonate, come la dieta a zona, la dieta metabolica e quella mediterranea, oggi si aggiunge anche la dieta zero. La base di questa strategia alimentare prevede l’assunzione dei cosiddetti elementi zero cioè dei preparati in polvere solubile. Questi sono alimenti ricchi di proteine, sali minerali e vitamine A, C, E ed anche B. Questi sono stati ideati per coprire tutte le esigenze dell’uomo e coprono un po’ tutti i gusti. Si possono infatti trovare dalle omelette agli yogurt come dai frappè alle zuppe. La scelta è ampia.

Questa dieta sta prendendo largo piede soprattutto perché gli alimenti zero assicurano la possibilità di dimagrimento senza dover seguire diete rigide in quanto danno al fisico tutte le sostanze di cui necessita, basta pensare che ogni alimento zero contiene più di 23 grammi di proteine per busta.

Questa dieta new age è strutturata su tre fasi

- Prima fase : la chetogenetica,

- Seconda fase : la transizione,

- Terza fase : il mantenimento.

Gli esperti affermano, osservando i risultati dei loro studi, che grazie alla dieta zero è possibile perdere, in media, 5 chili, con le fasi da 7 giorni e il doppio se ogni fase dura 14 giorni invece di 7, quindi 6 settimane di dieta.

Ovviamente, come ogni strategia alimentare che si rispetti, la dieta zero da sola non basta ma necessita di supporti come l’attività fisica, un buon stile di vita e il rispettare la propria salute come ad esempio il non fumare e il non esagerare con l’alcool. il fisco può essere supportato anche dall’utilizzo di integratori. Per questi però è sempre necessario rivolgersi al proprio medico o al farmacista di fiducia in quanto in commercio ne esistono di diverse tipologie (integratori alimentari, integratori muscolari, integratori vitaminici,…)ognuno dei quali ricopre una funzione specifica; quindi è sempre bene farsi consigliare.