Cambiare il modo in cui illuminate la vostra casa e il vostro ufficio è uno dei modi più facili per cominciare immediatamente a risparmiare sulla bolletta della luce.

DIECI MODI PER RISPARMIARE ENERGIA NELL'ILLUMINAZIONE DELLA CASA E DELL'UFFICIO

postato da Arrow Europe il 20/07/2012
Categoria: Tecnologia - tags: arrow + luci led

Al giorno d'oggi sono sempre più numerose le persone che tentano di risparmiare denaro in tutti i modi possibili; cambiare il modo in cui illuminate la vostra casa e il vostro ufficio è uno dei modi più facili per cominciare immediatamente a risparmiare sulla bolletta della luce. In media, l'8% delle bollette dell'energia riguarda l'illuminazione della casa. Naturalmente delle luci non si può fare a meno, ma basta fare soltanto dei piccoli cambiamenti per assicurarsi che la propria casa o ufficio sia perfettamente ottimizzata dal punto di vista dei consumi grazie alle innovative sorgenti luminose a LED.


1) Sostituire le tradizionali lampadine a incandescenza con lampadine compatte fluorescenti (CFL). La prima cosa da fare è rimuovere tutte le tradizionali lampade a incandescenza - quelle di cui avete riempito in lungo e largo la casa - con le lampade compatte fluorescenti. Queste ultime forniscono la stessa quantità di luce con un wattaggio molto più basso, il che significa che userete meno energia per dar luce alla casa, risparmiando così denaro.


2) Sostituire le lampade alogene con lampade LED. Le lampade alogene sono delle particolari lampade a incandescenza, che probabilmente avrete messo nelle vostre cucine, bagni e uffici. L'alternativa a basso consumo è rappresentata dalle luci LED, luminose come queste, più efficienti ed ecocompatibili.


3) Ricordatevi di spegnere le luci quando uscite da una stanza: può sembrare ovvio, ma sono tante le volte in cui ce ne dimentichiamo. A lungo andare anche questa dimenticanza può gravare sulle nostre bollette!

4) Non lasciate le luci accese per brevi periodi: molte persone pensano che accendere e spegnere la luce di continuo accorci il ciclo di vita della lampadina; è vero, ma allo stesso tempo questo non significa che lasciare le luci accese sia preferibile che spegnerle solo per due minuti. A lungo andare, spegnere le luci fa risparmiare più energia e taglia i costi. 


5) Posizionate gli interruttori in posizioni a voi comode: questo vi aiuterà a ricordarvi di spegnerle, naturalmente vicino alla porta in modo da ricordarvene quando lasciate una stanza.


6) Sistemate luci multiple in ogni stanza, con interruttori separati: in questo modo potrete avere la luce lì dove vi serve, per esempio sulla scrivania se studiate, sul letto se leggete, vicino allo specchio dell'armadio se vi state vestendo e così via. In questo modo non sarà necessario illuminare tutta la stanza, ma solo l'area di vostro interesse.


7) La luce giusta al momento giusto! Non sempre è necessario avere una luce in ogni spazio libero: per esempio, davanti alla TV potete usare una lampadina a basso wattaggio. Questo consiglio è valido per ogni luce usata come illuminazione di "background".


8) Disponete dei sensori per luci a tempo: se avete luci esterne per illuminare il vostro giardino, garage e così via, disponete un timer che le spenga automaticamente di notte.

 
9) Installate sensori di rilevamento in ufficio: in questo modo ottimizzerete l'illuminazione e non sprecherete la luce quando gli uffici sono vuoti. Risparmierete così fino al 30% della bolletta.


10) Sfruttate al massimo la luce naturale: sembra ovvio anche questo, ma è sempre bene ricordare le buone abitudini!