Partire dopo gli studi universitari è un pensiero che balza alla mente di tutti quei giovani che hanno voglia di farsi un’esperienza all’estero e imparare una lingua direttamente sul posto....

Partire dopo gli studi universitari è un pensiero che balza alla mente di tutti quei giovani che hanno voglia di farsi un’esperienza all’estero e imparare una lingua direttamente sul posto. Alessia, collaboratrice del travelblog Mindthetrip, ha deciso di farlo una volta presa la laurea triennale. Raccontare la sua esperienza può essere utile per tutti quelli che decidono di mettersi in gioco in una città straniera, lontano da casa: ho deciso di condividerla con gli amici di Espatriati per caso proprio perché appena ascoltata la sua storia, ho avuto voglia di partire, abbandonare tutto e provare anch’io.

 

Quando hai preso la decisione di partire?

 

Avevo appena finito il mio corso di studi all'università. Ad ottobre mi sono laureata e a novembre ho deciso di fare i bagagli e partire. La mia prima destinazione è stata Glasgow da un'amica, nella speranza di trovare un lavoro. Ma purtroppo le aspettative si sono rivelate inattese.

 

E così..

 

E così ho deciso di tornare in Italia, iscrivermi alla specialistica e aspettare di prendere la seconda laurea. Ma la voglia di espatriare era talmente forte che non ho saputo resistere.

 

Perché decidi di partire e.. di ripartire?

 

L'Italia non mi bastava più. Avevo bisogno di fare un'esperienza all'estero, ne sentivo l'esigenza.

 

Ecco che Alessia riparte di nuovo, nonostante la prima volta a Glasgow sia andata male..continua

Fonte: http://espatriatipercaso.com/esperienze-all-estero/254-da-pomezia-a-orlando-passando-per-londra-un’italiana-giramondo