Gli effetti del D-Mannosio rappresentano quindi una soluzione indicata in ogni fase dell’infezione: dall’indebolimento all’eliminazione dei batteri..

D-Mannosio: gli effetti più comuni

postato da Andrea_Puiatti il 28/06/2012
Categoria: Salute e Benessere - tags: effetti del d mannosio

Nella lotta contro le infezioni del tratto urinario e delle cistiti esiste un rimedio alternativo alle cure antibatteriche e sicuramente più efficace, si tratta del D-Mannosio. Uno zucchero che si trova in natura nel legno di betulla o larice da cui viene estratto, e che viene anche prodotto dal nostro organismo ma non metabolizzato. Passa quindi direttamente dai reni alla vagina dove si ha la più alta concentrazione, per poi essere eliminato insieme all’urina.

 

La sua azione primaria non è tanto quella di eliminare quanto quella di espellere i batteri responsabili delle infezioni urinarie. Si tratta di batteri, principalmente Escheria Coli, rivestiti da numerose zampe, le cosiddette lectine, che si attaccano in profondità alle pareti vaginali dove possono rimanere anche per lungo tempo prima di provocare l’infezione. Il effetti del D-Mannosio esercita su queste lectine una potentissima attrazione, superiore a quella delle pareti vaginali stesse. Grazie a questo effetto calamita il D-Mannosio cattura i batteri, anche quelli non ancora attivi presenti nell’organismo, li trascina con se per poi eliminarli insieme all’urina tramite minzione.

 

Insieme alla sua capacità di attrazione verso i batteri, il D-Mannosio è fondamentale nella prevenzione delle infezioni del tratto urinario. In conseguenza ad una cistite o infezione urinaria, il nostro organismo soffre un deciso abbassamento delle difese immunitarie ed anche una riduzione degli anticorpi, in particolare di quelli di tipo IgA(anticorpi presenti nelle urine, saliva e in genere nelle secrezioni umane). A differenza delle cure antibiotiche, che non fanno altro che aggravare questa regressione, il D-Mannosio è in grado di soppiantare queste momentanee mancanze e di rafforzarle in un secondo momento, quando la fase acuta dell’infiammazione sarà passata. Inoltre per prevenire la comparsa di recidive o nuove infezioni, è necessario che lo strato di GAG(GlucosAminoGlicani), lo strato protettivo delle pareti vaginali, sia intatto. Spesso, invece, a causa di agenti irritanti, sostanze acide o infezioni(in questo caso si parla di cistite non batterica) questo strato viene danneggiato o addirittura distrutto ma grazie all’azione del D-Mannosio può essere prontamente ricostruito.

 

Tra i numerosi benefici effetti del D-Mannosio, nel contrastare le cistiti, bisogna includere anche quella non meno importante di impedire la formazione nei batteri del bio-film. I batteri infatti, per poter perdurare a lungo nella vagina anche senza scatenare un’infezione, hanno bisogno di proteggersi dall’azione del nostro sistema immunitario o dei nostri anticorpi. Questa protezione è garantita da una platina, detta appunto bio-film, che funge da corazza impedendo anche l’azione degli antibiotici tradizionali, il cui impiego risulta quindi inefficace. Il D-Mannosio inibendo la formazione del bio-film, indebolisce fortemente i batteri rendendoli suscettibili alla naturale azione degli anticorpi e del nostro sistema immunitario. Si previene così lo scatenarsi di infezioni o la comparsa di recidive.