Tenendo in conto che il DDAI è uno stato che non ha una vera e propria cura, niente di meglio che cercare dei palliativi che permettano al bambino di svilupparsi, facendo attività fisica che gli...
postato da Risparmiainrete il 11/08/2020
Categoria: Salute e Benessere - tags: bambini + iperattivita + neurologia + salute
iperattività
Tenendo in conto che il DDAI è uno stato che non ha una vera e propria cura, niente di meglio che cercare dei palliativi che permettano al bambino di svilupparsi, facendo attività fisica che gli permetta di mantenere un autocontrollo, minimizzando in questo modo i sintomi comuni del disturbo. Per questo, l’olio di CBD è un importante componente.
Il CBD è un composto che non è psicoattivo, per cui, le sue proprietà terapeutiche tendono a migliorare i sintomi. Succede che l’olio di CBD ha un effetto calmante e, nel caso di chi soffre del disturbo del deficit di attenzione/iperattività, questi effetti sono essenziali, dato che aumentano i livelli di dopamina, che in un bambino con DDAI tendono ad essere bassi.
In conclusione, l’olio di CBD semplifica l’aumento dei livelli di dopamina nel cervello, e questo implica un miglioramento dello stato d’animo e dello stato mentale, sia in un bambino che in un adulto che soffre di DDAI.

Fonte: https://www.blogsdaseguire.it/redazione/il-cbd-puo-essere-di-grande-aiuto-per-i-bambini-con-ddai/