Negli ultimi tempi la crisi ha sdoganato i cds, i credit default swaps, sugli stati sovrani. Dato che non a tutti è chiaro cosa sia questo importante strumento derivato, cerchiamo di darne una...

Cosa sono i credit default swaps (cds)

postato da seomngr il 14/08/2011
Categoria: Finanza - tags: cds + credit default swaps + finanza + lyra + lyrapartners

Negli ultimi tempi la crisi ha sdoganato i cds, i credit default swaps, sugli stati sovrani. Dato che non a tutti è chiaro cosa sia questo importante strumento derivato, cerchiamo di darne una concisa spiegazione.

I cds sono strumenti finanziari attraverso cui un soggetto si protegge dal rischio di insolvenza di un debitore (in questo caso uno stato sovrano). I cds sono calcolati in dollari americani o talvolta in euro e hanno durata quinquennale. I valori sono generalmente espressi in punti base ed indicano in percentuale il costo della copertura del rischio di credito sui titoli sovrani. Se, ad esempio, il valore dei titoli sottoscritti dal creditore è pari a un milione di euro ed il valore dei cds è di 100 punti base, significa che il creditore che intende assicurarsi dal rischio di insolvenza dell'emittente (lo stato sovrano) dovrà pagare l'1% annuo (10,000 €).

I valori dei cds sui debiti sovrani sono raccolti e diffusi in tempo reale dal Lyra, l’istituto europeo sulla finanza e sui mercati, ed è possibile trovarne un estratto ogni giorno all’indirizzo http://www.lyrapartners.com/it/mercati/cds.html