CFD è un termine che sta per Contratti per differenza. Anche in Italia questo commercio molto speciale sta guadagnando sempre più popolarità, e se si confrontano diversi broker il CFD, è una...

Cosa significa trading CFD e come funziona?

postato da bsadamsmith il 19/12/2017
Categoria: Finanza - tags: cfd online

CFD è un termine che sta per Contratti per differenza. Anche in Italia questo commercio molto speciale sta guadagnando sempre più popolarità, e se si confrontano diversi broker il CFD, è una variante essenziale e quindi fondamentale per la scelta della piattaforma giusta. 

A cosa serve il CFD online?

Molti investitori privati in merito al CFD, si chiedono di cosa effettivamente si tratta. La risposta è piuttosto semplice seppur articolata; infatti, il CFD online  è praticamente un derivato che è stato scambiato da investitori istituzionali e banche per diversi anni. A seconda di ciò, i CFD vengono utilizzati per lo sviluppo dei prezzi a medio o breve termine. Lo stesso discorso vale anche per la cosiddetta copertura ideale quando sono coinvolte posizioni azionarie a lungo termine. Nel frattempo, molti investitori privati possono utilizzare la vasta gamma di trading di CFD, poiché molti broker online tra cui Sto company, sono specializzati in questo. Tuttavia prima di acquisire l’esperienza con l’investimento di soldi veri in questo settore, ha più che un senso ottenere alcune importanti conoscenze di base.

Lo scambio di leva

Il CFD è un tipico business delle leve. Se, infatti, ad esempio un certo volume in un determinato scambio, si deve pagare, non è necessario utilizzare l'intero importo, ma solo una piccola parte di quello disponibile Il cosiddetto “Sottostante” non è fisicamente acquisito dal Trader, ma c'è solo un diritto contrattuale legato ad esso. Da parte del vettore, il cosiddetto margine che è l'uso necessario del capitale azionario deriva propria dall’entità della leva. Per inciso, questo può variare a seconda del broker di CFD. Le coppie valutarie forex, gli indici, le materie prime, nonché i principali indici internazionali sono solitamente offerti con questa opzione di negoziazione.

Cosa conta davvero nel CFD?

Se un capitale di 100.000 euro deve essere investito in un classico acquisto di azioni, il conto può risultare diverso se si decide di optare per un trading CFD. Ad esempio, la leva potrebbe trovarsi a 100 a uno e di conseguenza, si può utilizzare solo 1/100 del valore reale e portarlo dentro. Le leve sono inoltre di dimensioni variabili, come evidenziato dai vari confronti tra tutti i broker CFD online. In termini di benefici da ottenere, l'investitore ha un importante vantaggio; infatti, se lo scambio è positivo, il profitto viene pagato quasi per intero.  L'unica cosa che viene detratta è tuttavia la cosiddetta diffusione. Naturalmente, il margine di profitto del broker, così come la differenza tra i prezzi di vendita e di acquisto vengono detratti. Anche gli spread variano da broker a broker, e nel caso della Sto company, la leva arriva fino a 1:500.  Sempre in merito al CFD online, è importante sottolineare che per i nuovi arrivati i problemi potrebbero essere molteplici, e prendere in considerazione e nel contempo con molta attenzione il tema inerente le leve è fondamentale per non commettere errori gravi e generare perdite nel caso si stia investendo con soldi reali. Un altro importante punto di decisione è, ad esempio, l'offerta di formazione. È vero che si rispettano certe leggi, se si opera il commercio CFD. Questa non è affatto una vera stregoneria, ma i nuovi arrivati dovrebbero avere abbastanza tempo per imparare. L'offerta formativa del broker deve dunque essere ampia e attentamente seguita dal broker CFD che ha scelto.

Acquisire le conoscenze di base

Per massimizzare il risultato e poter interagire sui mercati con il CFD, ha senso acquisire le conoscenze di base all'inizio, come ad esempio i segnali di trading e le strategie ed imparare a fare le analisi dei grafici. Al fine di evitare perdite durissime all'inizio della nuova conoscenza acquisita, vale la pena quindi creare un conto demo gratuito, anch’esso disponibile sulla piattaforma Metatrader 4 della Sto company.  Questa tipologia di conto consente, infatti, di fare trading con moltissime delle opzioni a disposizione e con un certo numero di strumenti, investendo soldi virtuali, fino al momento in cui ci si sente pronti per interagire sui mercati con del danaro reale.