Quando ci si trasferisce e si cambia città o anche semplicemente l’indirizzo dove si dimora abitualmente, ci si pone il problema del cambio di residenza. Solitamente  al momento della denuncia...

Cosa fare per il cambio di residenza

postato da AnnalisaM il 10/12/2012
Categoria: Pubblica amministrazione - tags: cambio di residenza + documenti + residenza

 

Quando ci si trasferisce e si cambia città o anche semplicemente l’indirizzo dove si dimora abitualmente, ci si pone il problema del cambio di residenza. Solitamente  al momento della denuncia del trasferimento di residenza, il domicilio viene automaticamente trasferito insieme a quest’ultima.  È piuttosto semplice effettuare il cambio di residenza ed è una pratica gratuita. Bisogna ricordare che la dichiarazione riguarda anche la motorizzazione civile, poiché i veicoli devono essere registrati presso la nuova residenza.

 

Dove bisogna andare? Per denunciare il cambio dei residenza occorre recarsi all’Ufficio Anagrafe entro venti giorni circa dal trasferimento. La richiesta è personale, ma nel caso di nucleo familiare, un rappresentante maggiorenne può farne richiesta per tutti i componenti della famiglia. L’anagrafe stessa provvederà a comunicare alla motorizzazione la nuova residenza e quest’ultima fornirà il necessario da apporre sul libretto di circolazione del proprietario del/dei veicolo/i.

 

I documenti richiesti non sono molti: documento di identità, patente e libretto di circolazione. Infine, l’ultimo passo è la denuncia presso l'ufficio TARSU (Tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani) della località di residenza per dichiarare la nuova occupazione dei locali adibiti ad abitazione.