Con il termine sauna, parola di origine finlandese, veniva anticamente indicata una tradizionale dimora invernale, all’interno della quale, per combattere il freddo proveniente dall’esterno,...
postato da stemas il 18/11/2010
Categoria: Salute e Benessere - tags: accessori casa + benessere

Con il termine sauna, parola di origine finlandese, veniva anticamente indicata una tradizionale dimora invernale, all’interno della quale, per combattere il freddo proveniente dall’esterno, veniva gettata acqua bollente su pietre riscaldate con il fuoco: da questa azione nasceva il vapore, che riscaldava l’ambiente, fino al raggiungimento di una temperatura talmente elevata da permettere alle persone di togliersi gli abiti pesanti.

Con il trascorrere del tempo tale parola ha cambiato significato fino ad arrivare ai nostri giorni ad essere sinonimo di benessere, relax e cura del proprio corpo. A tale proposito esistono vari tipi di sauna, ognuno con proprie caratteristiche e peculiarità specifiche:

•    Sauna tradizionale Finlandese, definita anche “sauna secca” (Conventional Sauna), ovvero la sauna più tradizionale, in questo caso la temperatura arriva a toccare gli 80-100°C a seconda dell’altezza alla quale sono situate le panche (quelle più alte sono più calde), il vapore viene creato mettendo acqua calda su pietre riscaldate, l’umidità all’interno di questa tipologia di sauna è compresa fra 10-20%.
•    Biosauna, una sauna nella quale solitamente la temperatura non supera i 50°C, il vapore in questo caso viene generato da varie erbe essiccate che vengono inumidite, l’umidità è compresa fra il 65-70% (si tratta di una riproduzione di un cosiddetto bagno di fieno).
•    Sauna a Raggi Infrarossi, conosciuta anche come “Infrasauna” (Infrared Sauna), si tratta di un innovativo tipo di sauna, il calore non viene infatti generato dal vapore acqueo scaturito dalle pietre, ma per mezzo di raggi ad infrarossi, ovvero delle onde elettromagnetiche particolari, che vengono direttamente assorbiti dalla pelle, giungendo ad una profondità di 4-5 cm, si tratta di una sauna che ha importanti effetti terapeutici. Essendo la radiazione infrarossa emessa molto selettiva (e non da confondersi con i raggi ulteravioletti), il consumo elettrico è mediamente ridotto rispetto alla controparte finlandese, oltretutto per il funzionamento ottimale la temperatura impostabile varia tra i 50 ed i 60 gradi centigradi

Fonte: http://www.virtualbazar.it