Cordarone è un farmaco orale utilizzato per curare le aritmie più gravi e mortali come la soppressione cronica delle aritmie, le aritmie ventricolari e le aritmie sovraventricolari. Cordarone...

Cordarone cura le aritmie che costituiscono un grave pericolo per la nostra vita.

postato da gianni79 il 07/10/2010
Categoria: Salute e Benessere - tags: benessere e salute

Cordarone è un farmaco orale utilizzato per curare le aritmie più gravi e mortali come la soppressione cronica delle aritmie, le aritmie ventricolari e le aritmie sovraventricolari.

Cordarone viene prodotto da un’azienda farmaceutica francese, la Sanofi Aventis, che ha sede ad Ambarone in Francia.

Il principio attivo di Cordarone è un composto chimico cloridrato noto come Amiodarone, scoperto e formulato nel 1961 dai chimici della  Labaz Chemi Company con sede in Belgio.

Cordarone è stato classificato dalla Food and Drug Administration come Medicina Generale/Assistenza sanitaria, il che significa che può essere distribuito solo dietro prescrizione medica.

E’ possibile ottenere una prescrizione di Cordarone online e richiedere che il farmaco venga consegnato direttamente a casa. Tuttavia, per evitare problemi è importante assicurasi l’affidabilità della farmacia in cui si acquista Cordarone.

Il principio attivo di Cordarone


Il principio attivo contenuto nelle compresse di Cordarone è l’Amiodarone cloridrato (con formula chimica C25H29I2NO3). E’ un agente che rientra negli antiaritmici di classe II la cui funzione principale consiste nel prolungare la terza fase delle funzioni elettriche del cuore.

L’Amiodarone HCl gestisce le aritmie o i battiti irregolari trattenendo il battito cardiaco e assicurando che ritorni alla normalità.

L’Amiodarone HCl rallenta inoltre gli impulsi elettrici del muscolo cardiaco mantenendoli gradatamente sotto controllo. Gli impulsi elettrici che interessano i muscoli del cuore sono in realtà i segnali che controllano il battito cardiaco e garantiscono la corretta funzionalità di tutte le camere cardiache.

Quando gli impulsi elettrici si interrompono, il cuore non batte più in modo corretto. Il risultato è una scarsa circolazione del sangue in tutto il corpo.

L’Amiodarone HCl si presenta allo stato grezzo come una polvere cristallina color crema. Le compresse di Cordarone sono rotonde e hanno un colore rosa chiaro. Il nome del produttore del Cordarone, la Sanofi, e il numero di serie sono impressi su un lato della compressa mentre nell'altro lato è inciso il numero "200" che indica il dosaggio in milligrammi.

Le compresse di  Cordarone sono disponibili in dosi da 200 mg e la posologia viene sempre prescritta a seconda della gravità della condizione del paziente.

Cordarone è un farmaco ad azione lenta, richiede circa tre settimane per accumularsi nel corpo e iniziare ad agire. Pertanto, le dosi iniziali di questo farmaco possono essere molto elevate. Un buon dosaggio iniziale può essere compreso tra i 800 mg e i 1600mg al giorno per tre settimane.

Si sconsiglia di mangiare pompelmo e bere succo di pompelmo perché si è scoperto che questo frutto pregiudica l'efficacia degli antiaritmici di classe III come l’Amiodarone.

E' importante sapere che Cordarone, come tutti gli altri farmaci potenti usati per curare gravi condizioni di salute, ha alcuni effetti collaterali, tra cui eruzione cutanea, prurito, tosse secca, dolore toracico, disturbi del sonno, vertigini, acufeni (ronzio nelle orecchie), disturbi visivi, vertigini, affaticamento e diarrea.

Gli effetti collaterali di Cordarone sono lievi e scompaiono dopo un breve periodo. Di solito si presentano all'inizio del trattamento e una volta che il corpo si è abituato alla sostanza chimica del farmaco, non si verificano più.