La manutenzione delle scaffalature di magazzino è obbligatoria per legge e fondamentale per garantire la massima sicurezza di merci e operatori

Controlli di verifica e manutenzione periodica delle scaffalature: tutto quello che c’è da sapere

postato da togoste il 19/02/2020
Categoria: Lavoro - tags: logistica + magazzino + scaffalature

Il magazzino uno degli spazi più importanti di qualsiasi azienda: dal grande stabilimento industriale fino al negozio, tutte le attività hanno bisogno di uno spazio dedicato allo stoccaggio e immagazzinamento di prodotti, merci o materiali.

La corretta gestione della logistica di magazzino permette di mantenere ordinati i flussi di lavoro, con l’obiettivo di ridurre al minimo sprechi e rischi.

In questa dinamica, scaffalature ricoprono un ruolo fondamentale: devono infatti sostenere il peso di scatole, pallet e merci, oltre a favorire il loro stoccaggio e prelievo. Ogni magazzino necessita di determinate scaffalature (portapallet, cantilever, ecc.) in base alle merci o prodotti trattati, ma c’è un fattore che li accomuna tutti: la sicurezza.

Un magazzino sicuro non può fare a meno di scaffalature solide, ben progettate e mantenute al loro stato ottimale.

L’utilizzo nel tempo, però, comporta usura e rischi di danni strutturali: le operazioni di picking e magazzinaggio, oltre a possibili urti con carrelli elevatori, può minacciare il buono stato degli scaffali. Ogni minimo danno, anche impercettibile, può portare a conseguenze anche molto serie: per questo è fondamentale sottoporre regolarmente le scaffalature di magazzino a controlli di verifica e manutenzione.

Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

Come funziona la verifica delle scaffalature

I controlli di verifica e manutenzione delle scaffalature non sono solo una buona prassi per garantire la massima sicurezza del magazzino, ma sono obbligatori per legge (secondo la norma UNI EN 15635 e il D.lgs. N.81-2008) e devono essere effettuati almeno una volta all’anno.

La verifica è eseguita seguendo una precisa checklist, e si pone l’obiettivo di assicurare il buono stato di ogni aspetto dello scaffale per garantire la massima sicurezza delle merci e degli operatori.

In particolare, oltre alle condizioni generali dello scaffale vengono controllati i livelli di carico, presenza di deformazioni strutturali e la condizione della pavimentazione su cui è installata.

Alla fine del controllo viene poi redatto un verbale, che garantirà l’effettivo svolgimento e in cui sono elencati tutti i controlli effettuati e gli eventuali lavori di manutenzione da eseguire.

A chi rivolgersi?

Non tutti possono effettuare questi controlli: per garantire e certificare il buono stato degli scaffali, ed eventualmente effettuare gli interventi di manutenzione, è necessario infatti rivolgersi a tecnici specializzati e certificati dagli organi di settore competenti.

Una delle aziende che fornisce questo servizio è Block Sistem, azienda marchigiana specializzata nella progettazione e installazione di scaffali metallici nelle Marche, in Abruzzo e Molise, e che effettua controlli di verifica e manutenzione di scaffalature metalliche in tutta Italia.

L’intervento dei tecnici Block Sistem, certificati Anima (Federazione delle Associazioni Nazionali dell’Industria Meccanica varia e affine) nella sezione Aisem, garantisce il rispetto degli standard e delle norme imposte dalla legge e, non ultimo, la totale conformità delle scaffalature per un magazzino sempre sicuro.

Per maggior informazioni:

www.blocksistem.com/manutenzione-scaffalature/