Buffet, Ballmer e Immelt hanno generato una classifica con i loro preziosi consigli per aiutare i piccoli e medi imprenditori a far sì che la loro attività abbia successo.

Consigli per mantenere sane le piccole e medie imprese

postato da Jessy00 il 04/02/2011
Categoria: Economia - tags: pmi

Dagli Stati Uniti arrivano notizie davvero confortanti per quanto concerne la finanza mondiale: la più recente riprova è arrivata in seguito ad una conferenza di scena nel Montana a cui hanno partecipato dei veri e propri luminari del settore finanziario quali ad esempio Warren Buffet, il CEO di Microsoft Steve Ballmer ed il Presidente di GE Jeff Immelt, che hanno rimarcato a gran voce come il mondo stia vivendo una ripresa del mercato sotto ogni punto di vista, che nel lungo termine porterà ad un periodo roseo, ricco di novità e rivoluzioni in ambito tecnologico.

Sentire delle notizie così confortanti per il futuro è ovviamente quello che tutti quanti sperano, ma in che modo possono agire le piccole e medie aziende per superare i momenti in cui invece l'economia subisce un rallentamento per mantenere l'impresa sana e florida?

Buffet, Ballmer e Immelt hanno generato una classifica con i loro preziosi consigli per aiutare i piccoli e medi imprenditori a far sì che la loro attività abbia successo.

1. Servizio clienti - La parola d'ordine è tornare alle origini, focalizzandosi sui clienti esistenti e cercando di accattivarsi la loro fiducia nella maniera che viene considerata più adeguata. La miglior pubblicità è il passaparola, quindi la buona abitudine di inviare lettere di ringraziamento per il business, dedicare ai clienti vantaggi elitari o tenere degli eventi speciali soltanto per loro sono quanto mai efficaci. Piccoli gesti sono in grado di fare davvero molto per conquistare la fedeltà dell'acquirente.

2. Sito web - Se non si ha ancora provveduto alla realizzazione di un sito internet è giunto il momento di averne uno. Non è necessario avere un sito web eccessivamente elaborato, ma clienti potenziali e attuali dovrebbero essere in grado di trovare il business su internet e conseguire le indicazioni basilari sui servizi offerti, gli orari d'apertura e tutte le informazioni relative ai contatti. Gli studi di settore dimostrano che sempre più navigatori si affidano alla ricerca sul web per trovare ciò di cui hanno bisogno.

3. Social networks - Facebook e Twitter rappresentano due ottime possibilità per le piccole e medie imprese. Danno l'opportunità di aprire un account gratuitamente e di raggiungere in maniera quasi immediata i propri clienti con messaggi di tipo pubblicitario o di comune utilità. I social networks sono un ottimo modo per raggiungere il mondo tramite internet e portare la propria impresa alla conoscenza di tutti.

4. Contabilità - Lesinare sulle risorse destinate alla contabilità è decisamente dannoso: è fondamentale essere costantemente a conoscenza di ogni singolo sviluppo monetario della propria azienda, monitorando alla perfezione entrate e uscite per far sì che risulti più semplice prendere le adeguate decisioni aziendali. Lo sbaglio più superficiale che una piccola o media azienda potrebbe commettere sarebbe il non possedere dei resoconti minuziosamente dettagliati in merito. Affidarsi a dei consulenti d'impresa rappresenta quindi una scelta molto saggia per familiarizzare con tutta la parte concernente la contabilità d'impresa, in quanto queste società forniscono soluzioni studiate su misura che tengono conto in maniera adeguata dei bisogni primari dell'azienda stessa e del bilancio. Per maggiori informazioni a riguardo puoi contattare Costanzo & Associati, consulenza fiscale milano.